-Nel perdono c'è sempre un'inclinazione dall'alto verso il basso, che impedisce una relazione alla pari. Ma se tu dici: "mi dispiace", stai di fronte. Allora conservi la tua dignità, e così l'altro può avvicinarsi a te più facilmente -

lunedì 3 maggio 2021

Ri-nascere

 

Ogni sabato e domenica, radio3rai  offre l'ascolto della bella trasmissione "Uomini e profeti"  che, negli anni, attraverso parole di persone colte e pensanti, tanto mi ha insegnato.
Ieri Romano Màdera ha introdotto l'argomento della rinascita. "Ricordati di rinascere", è il titolo che già dice tanto, ma nel proseguo della puntata ho compreso come sia possibile farlo mettendo in campo risorse che neppure  si crede di possedere. No alla sopravvivenza - dice Màdera citando Maria Zambrano  - ma per passare alla vita vera occorre passare ad un necessario disincanto. 

Da ieri sto pensando, a nuovo,  al disincanto, non come fatto negativo ma un necessario   passaggio laborioso, faticoso  ma sicuramente   fruttifero. 




31 commenti:

  1. Risposte
    1. La speranza va aiutata parecchio.. credo tu lo sappia. :)
      Ciao, buona giornata.

      Elimina
  2. Um pensiero ostico per il nostro quotidiano dove rinascere è quasi sempre possedere, nella mera espressione consumistica lontana anni luce dal intendimento filosofico. Da Maria Zambrano,possiamo imparare ma prima dobbiamo capire.
    Um caro saluto, fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che la pandemia sia un'occasione per rimettere le cose a posto e se non lo faranno i "grandi" potremmo ripartire da noi.
      Buona giornata Fulvio.

      Elimina
  3. Io credo che, ogni tanto,dobbiamo farci un bell'esame di coscienza e, poi, ripartire con rinnovata energia. No alla sopravvivenza, bisogna tirare fuori i nostri punti di forza. Saluti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eppure ci siamo abituati ad accettare l'inaccettabile, ad essere proni di fronte a scelte che ci pareva non riguardassero la nostra persona. Oggi che abbiamo occhi per vedere e il web per informarci potremmo diventare più responsabili.
      Ciao Mirtillo, felice giorno.

      Elimina
  4. buona sera Sari tempo addietro una bloggers chiedeva a noi lettori
    se fosse possibile rinascere in che cose vorresti rinascere e sono saltate tante simpatiche fantasie. Tu proponi un commenti e contenuti più seri: è primavera e la natura ci dice di rigenerarci e così rami che sembrano morti rifioriscono o si coprono di verde. Il nostro mondo ci chiede di rigenerarci ogni istante tanto è attivo e bisognoso di continue emozioni. Usiamo le energie più intime e primordiali per dare una svolta al nostro andare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' divertente il gioco a cui hai partecipato... io non saprei, rinascendo, chi vorrei essere ma "come", infatti, in qualsiasi situazione, vorrei sentirmi appagata. Rigenerarsi vuole dire conoscersi ed effettuare un necessario cambiamento... mica cosa da poco...
      Ciao Andrea.

      Elimina
    2. Credo che tu sia mamma e allora tanti auguri
      Tu hai fatto nascere, grande dono hai avuto
      Di nuovo aguri

      Elimina
    3. Grazie Andrea, un caro saluto.

      Elimina
  5. Nella filosofia Theravada si dice che ogni notte si muore per rinascere ogni volta che ci si sveglia. Ecco perché è così importante vivere la giornata come fosse l’ultima. Non è facile, almeno per me, più facile cascare nelle solite rutin che mi fanno buttar via giornate intere. Devo applicarmi di più, decisamente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La filosofia di cui parli dice che ogni giorno siamo nuovi, con la freschezza davantie e un pasato che più non preme e grava alle spalle. Bello. E forse impossibile ma chi ce la fa vivrà una vita eccezionale.
      Ecco... nelle intenzioni è tutto più facile... :)))
      Ciao Sara, felice giorno.

      Elimina
    2. Esatto... e non è impossibile, difficile forse ma non impossibile! E sì, la vita può essere eccezionale!
      Felice nuovo giorno a Te!
      Ti abbraccio ❤️

      Elimina
    3. Un abbraccio domenicale. Grazie.

      Elimina
  6. il necessario disincanto è per me il naturale incanto. ciao

    RispondiElimina
  7. Eppure ri-nasciamo tutti.
    Un caro saluto
    Giorgio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì... ed è entusiasmante farlo anche ogni giorno.
      Un caro saluto a te, Giorgio.

      Elimina
  8. Rinasciamo ad ogni istante. Se solo di quell'istante si prende consapevolezza e lo si apprezza come elemento prezioso della nostra esistenza. Io ci provo sempre, per quanto difficile: a fare di ogni istante una rinascita riempiendolo di me e di qualcosa di buono.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provarci è un atteggiamento già eccezionale di cui ti credo capace.
      Buna domenica Irene. :)

      Elimina
  9. Risposte
    1. Spero tu abbia trascorso una buona festa.
      Ciao Olga.

      Elimina
  10. Ciao Sari, grazie di essere passata e buona festa della mamma.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona festa a tutte le madri, in qualsiasi modo lo siano.
      Ciao Mirtillo.

      Elimina
  11. Cerco di farlo ogni mattina, aprendo la finestra e salutando il mondo che lui, sì, sa essere ogni volta nuovo!
    Se non altro ci provo!
    (a che ora è Uomini e Profeti?)
    Un sorriso e un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso tu sappia vedere nel giorno un mondo nuovo, ti conosco e so che ne sei capace. Noi, ragazze di ieri, forse siamo favorite dal tempo che possiamo concedere ai pensieri sgombri, alle letture e alle compagnie che ci siamo scelte nel tempo. Trovo che questo nostro sia una bella stagione di vita.
      Uomini e profeti va in onda su rai3rai ogni sabato e domenica alle ore 9,30.
      Buona giornata Fausta.
      Ciao!

      Elimina
  12. Bisogna aprire gli occhi ogni volta e meravigliarsi, sorprendersi sempre. Ecco il disincanto, quello che ti permette di vedere ogni volta un tramonto diverso, perché ogni sera è davvero diverso, e senza disincanto ne vedrai sempre uno, che finirà per stufarti.
    Un disincanto anche faticoso ma che riserva incredibile bellezza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ogni persona fosse abituata a salutare le albe e i tramonti seduti, in un tempo necessario e non concesso, si troverebbe a iniziare il giorno con animo ben disposto e occhi nuovi.
      Ciao Franco Battaglia.

      Elimina
  13. In effetti la vita è un passaggio laborioso e misterioso...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso alla vita quotidiana dei popoli in guerra, di chi non ha casa e a tutti coloro che sono in difficoltà... e ogni fatica o mistero diventano accettabili.
      Buona giornata Costantino.

      Elimina

- Grazie per il tuo commento che sarà sicuramente rispettoso.