Questo blog non raccoglie dati e non ha accesso a quelli dei commentatori - E' libero dalla pubblicità e da qualunque forma di guadagno. I cookie presenti sono quelli che usa Blogger per la funzionalità del blog vocedivento, dati a cui il titolare del blog vocedivento non ha accesso -

lunedì 25 giugno 2018

Privilegi per nascita

Capitasse di rivivere e di poter decidere dove, nella prossima vita vorrei  rinascere "dietro".
Dietro un bancone, una scrivania, un'urna elettorale, una cattedra, uno schermo ma... dietro.
Questo perchè quella posizione è occupata da persone che hanno sempre l'ultima parola, sempre ragione, come avessero il "vero"  incorporato... sono persone giuste per categoria, per definizione e vengono sempre credute e rispettate dalla moltitudine dei "davanti".

Dev'essere una grande  pacchia.

12 commenti:

  1. Io sono una persona che lavora "dietro", ho fatto una vita " dietro" e ora aspetto di andare, finalmente, in pensione. Ma non credere che sia stata sempre creduta e rispettata dalla moltitudine di chi sta davanti. Ai giorni nostri, il rispetto, non va più tanto di moda, purtroppo !! Ciao e buon pomeriggio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In pensione, tu? Sei fresca come una ragazzina...
      In effetti anche le persone "davanti" non sono sempre piacevoli ma sono certa che, con garbo, hai saputo risolvere ogni situazione.
      Rispetto è una parola importante che pare non appartenere ai tempi che stiamo vivendo ma tu, io, e le persone come noi, la terremo alta.
      Un caro saluto.

      Elimina
  2. Ma tu non sei il tipo SARINA, tu devi star "dentro"...anch'io non lo sono, ho bisogno di star dentro e forse così si è piì credibili anche perchè chi sta "dentro" è più vero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lili, ne riparleremo nella prossima vita... perchè ci sarai anche tu, vero? ;)
      Oggi qui faceva freddo ed ho rispolverato la giacca... anche le stagioni, come vedi, stanno impazzendo. Come gli esseri umani.
      Ciao.

      Elimina
  3. Insomma !! Con garbo mica tanto !!! Ho dovuto tenere testa a un omone grande e grosso , col cervellino di una gallina !! La cosa mi ha ferita profondamente ma ho vinto io !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Complimenti!! Quando il "grande e grosso" non è anche violento l'intelligenza vince sempre.
      Brava!
      Ciao.

      Elimina
  4. io ovviamente sceglierei sempre e ancora "di fianco" :)
    buon giorno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vivere a fianco è un'idea bellissima ma, per me, rimane tale perchè si vede davvero solo chi ci sta di fronte. Dovessi scegliere una posizxione ideale in cui vivere, opterei per una comunità in cerchio con aperture ai quattro poli.
      Buondì Ant.

      Elimina
  5. Le persone sono in gamba o no a prescindere da dove "stanno" certo che se quelle meno in gamba occupano posti importanti diventa un problema.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo sia proprio la posizione del "dietro" a far crescere la sua autostima a scapito dall'altra che diventa via via dipendente e bisognosa di favori.
      Mamma mia come siamo complicati noi esseri umani. Credo che la nostra imperfezione risulti evidente proprio dalla distorta percezione che abbiamo di noi e degli altri.
      Buongiorno Daniele.

      Elimina
  6. come rinascere? A volte ci ho pensato. A volte ho pensato che è meglio può bastare; ricordo di essere stato schiavo, ricordo di avere perso a Troia, ricordo che Robespierre mi uccise, che Hitler mi anniento, che Stalin mi distrusse, può bastare forse.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Neppure io vorrei un'altra vita perchè questa mi basta e qui vorrei seminare e raccogliere.
      Dico spesso di aspettarne un'altra perchè ora, che posso determinare il mio tempo, scopro tanti settori interessanti, tante arti, tanto sapere che vorrei raggiungere. Il primo è la Terra dove mi piacerebbe tuffare le mani e coltivare.
      Alle mani che annientano, ci sono anche quelle che accolgono, permettono la crescita, donano gioia, scambio proficuo e amore.
      Fra gli incontri positivi della mia vita, inserisco anche quelli che mi ha donato questo blog e, prima ancora, quelli del mio magnifico gruppo che si sta via via assotigliando. Incontri felici, litigiosi, esaltanti, affettuosi, rancorosi ma sempre di cuore.
      Buongiorno Francesco.

      Elimina

- Grazie per avermi fatto compagnia a vocedivento
- Gli utenti anonimi saranno cancellati.
- E' vietato lo Spam in qualsiasi forma