mercoledì 2 aprile 2014

Noi viaggiatori (stanziali) con bagaglio.

Guardando i  bambini uscire da scuola, tutti  con il  troller, mi chiedevo perchè  fosse diventato necessario utilizzarlo al posto di  una cartella,  zainetto, o  addirittura la semplice striscia di tessuto elastico che usava un tempo. Non è contraddittorio portarsi dietro  tanto materiale, proprio in questa età dove basta un click per avere tutto a portata di mano?

Questi ragazzini che escono da scuola, mi paiono una fila di emigranti, altro  che scolari!  Il trolley salverà la schiena ma credo danneggerà altre parti del corpo perchè salire su un autobus o trascinare sui marciapiedi  un trolley non è cosa da poco...  ci sono tanti intoppi da superare prima di arrivare a casa e liberarsi dal peso e persino gli scivoli,  che dovrebbero abbattere le barriere architettoniche,  sono talvolta così ripidi da diventare ostacolo.

Noi, con corpo e   mente, non bastiamo più per studiare e lavorare...  quello di cui madre natura   ci ha dotati  è insufficiente...occorrono più mani, braccia e  contenitori  per portarci appresso tutto quel  di cui abbiamo bisogno.  E  dai primi antichi cesti   siam passati a tasche,    borselli,  bauletti,   zaini,     valigie e... trolley.
E dopo le cose fisiche, ecco esser  diventato necessario un contenitore di dati...     pc portatile,   cellulare,  tablet...
Noi, con corpo e mente, è evidente, non bastiamo più...  Caricandoci di  pesi siamo forse  più  tranquilli, felici,  realizzati?  Io vedo  invece  una fila di  incatenati,  rallentati da una palla al piede che limita ogni corsa e slancio.  Ma così va il mondo.


.

6 commenti:

  1. prova ad indovinare come mi presentavo a scuola negli ultimi anni di liceo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi pare sia facile risponderti: non avevi alcun libro.
      Ciao! ;)

      Elimina
    2. e neppure quaderno :) e il preside mi aspettava in cima alle scale.
      buon giorno

      Elimina
    3. Immaginavo... ahahha... e com'è finita?

      Elimina
  2. Bella riflessione
    cose così le fa solo chi sa guardare bene fuori e dentro le cose
    Ciao Sari.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' bello avere tempo e, adesso che l'ho, mi perdo ad osservare e a guardare come vivono gli altri.
      Sempre generoso, grazie Nucci.
      Ciao

      Elimina

Grazie per avere trascorso un poco di tempo in questo nostro spazio.
Gli utenti anonimi saranno cancellati.