Questo blog non ha accesso ai dati dei commentatori - E' libero dalla pubblicità e da qualunque forma di guadagno - I cookie presenti sono quelli che usa Blogger per la funzionalità del blog, dati a cui il titolare di vocedivento non ha in alcun modo accesso -

domenica 27 maggio 2018

Dicono di noi

Difetti dell'italiano, secondo i quotidiani italiani 

L'Italia  non è paese per:
giovani, donne, bambini, lavoratori, disabili, anziani, malati, scienziati, ciclisti, ricercatori...

Difetti dell'italiano, secondo i quotidiani stranieri
L'Italia è un paese di:
scrocconi,  tifosi, mediocri, populisti, lamentosi, mammoni, disorganizzati, chiassosi.

---------------------------------

Dicono, e han detto, di noi: 

Elizabeth Spencer: "Chiunque ha un sogno dovrebbe andare in Italia. Non importa se si pensa che il sogno è morto e sepolto, in Italia, si alzerà e camminerà di nuovo".

Winston Churchill:  "Gli Italiani perdono le guerre come se fossero partite di calcio e le partite di calcio come se fossero guerre".

Roger Peyrefitte:  "L'Italia è il solo paese dove si gusta ancora la gioia di vivere. Ci fa credere nella gioia di vivere, anche quando lei stessa non ci crede".

Kahlil Gibran: "L’arte degli italiani sta nella bellezza".

Renzo Piano: "Noi italiani siamo come dei nani sulle spalle di un gigante, tutti. E il gigante è la cultura"

Umberto Eco: "Le preoccupazioni della stampa europea non sono dovute a pietà e amore per l'Italia ma semplicemente al timore che l'Italia, come in un altro infausto passato, sia il laboratorio di esperimenti che potrebbero stendersi all'Europa intera".

Natalia Ginzburg: "L'Italia è un paese pronto a piegarsi ai peggiori governi. E’ un paese dove tutto funziona male, come si sa. E’ un paese dove regna il disordine, il cinismo, l'incompetenza, la confusione. E tuttavia, per le strade, si sente circolare l'intelligenza, come un vivido sangue".

Ennio Flaiano:  "Fra 30 anni l'Italia non sarà come l'avranno fatta i governi, ma come l'avrà fatta la tv".

Mario Tobino:  "L'Italia è bella, è fatta di uomini bizzarri e di eroi".

Giuseppe Prezzolini: "L'Italia è una speranza storica che si va facendo realtà".

---------------------------------

Riconosco giusti  molti di questi commenti e credo che, come me, anche la maggior parte degli italiani possa farlo e allora occorre fare progetti per migliorare, per divenire finalmente un paese maturo e responsabile, senza perdere le qualità che ci riconoscono e fanno di noi persone geniali.
Amo l'Italia e, talvolta ;), anche i suoi abitanti. 


6 commenti:

  1. Vorrei fare l'ottimista ma di tutte le opinioni postate devo dire che quella di Flaiano è molto vera. Aggiungerei tv e social network.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli scrittori, gli intellettuali vedono lontano, sempre, e dovremmo fidarci quasi a scatola chiusa delle loro visioni del futuro. Pasolini vedeva nella televisione il male del paese e oggi posso dargli pienamente ragione.
      Ciao.

      Elimina
  2. gli italiani hanno grandi qualità. peccato che le mettano al servizio dei peggiori impulsi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me la maggior parte dei nostri compatrioti è profondamente ignorante e non sa vedere il proprio bene nè, forse, lo sa determinare.
      Sono molto delusa eh? Lo vedi...

      Elimina
    2. grandi qualità: ovviamente non mi riferivo alla maggioranza. ciao

      Elimina

- Grazie per avermi fatto compagnia a vocedivento
- Gli utenti anonimi saranno cancellati.
- E' vietato lo Spam in qualsiasi forma