sabato 29 novembre 2014

Lettere non spedite

Spolverando, mi è  capitato sottomano il libro "Elogio dell'allegria" e subito ho pensato a te, te che ne eri il sinonimo...   e così ti scrivo.
Sono stati due mesi,  ieri. Due mesi che a volte paiono secoli e a volte minuti. Lo so monellina, so bene che se avessi potuto  avresti risparmiato ai tuoi cari, e anche a me, questo dolore che ancora  mi vede incredula,  triste e demotivata.  Il rischio di volersi bene è quello di soffrire, lo sappiamo,  e noi di bene ce ne siamo voluto tanto.
Come stride la tua assenza con quel che è festa e normalità...

In questi anni di frequentazione, che da virtuale abbiamo trasformato in reale, la tua bella famiglia è diventata anche un po' la mia e le mie gioie/beghe/allegrie  sono diventate le tue... il tutto mischiato per confidenza, affetto.
Fra noi, a  tendere  la mano fosti  tu, più aperta, più coraggiosa ed io, ricordo, l'accettai con riserva, memore delle esperienza passate che non volevo ripetere.   Ah quanto sbagliavo.... non sapevo quanto capienti fossero le tue braccia e neppure del  tuo cuore generoso dove  c'era posto per tutti.
Per te ho inventato mille aggettivi,  un po'  teneri, scanzonati e un po' allegramente  perfidi  e  la tua risata m'ha educata e  la sento ancora risuonare,   argentina, fresca...  
Come ha fatto, come ha potuto quel terribile male, vincerti, avere ragione della tua forza, allegria, potenza, sapienza. E come hai fatto a sopportarlo con così tanta forza?
Maledetti i signori dell'amianto, siano maledetti a causa tua, a causa dei morti di ieri e di quelli che arriveranno a frotte domani.
Ma  benedette  siano le persone come te che sanno spandere nel mondo amore, fiducia ed allegria.

Fra poco sarà Natale e ti troverò alzando gli occhi al cielo... sarai una delle stelle più  luminose, la prima che occhieggerà e brillerà di più... so bene quanto ti vadano strette le regole.
Ciao dr.ssa. Terry.



.

8 commenti:

  1. Bellissime parole che saliranno direttamente lassù.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la condivisione, Costantino, sono certa anch'io che il bene non abbia confini.
      Buona domenica.

      Elimina
  2. Che meraviglia, questa lettera.
    ... ...
    Un abbraccio
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un abbraccio a te, Francesca cara.

      Elimina
  3. Aspettavo quel processo ... e poi solo rabbia. Due volte è morta. Maledetti ...

    RispondiElimina
  4. Una meravigliosa lettera scritta col cuore in mano ad un'<mica che seppur non c'è più, è come se fosse sempre presente. Io non ho avuto modo di conoscerla dal vivo, ma solo tramite Skype, ma è stato qualcosa di meraviglioso a sapere che abbiamo subito condiviso l'amicizia, è stata....ops. diciamolo al presente, è una grandissima persona, in quanto, nonostante tutto, è viva nel cuore di chi ha saputo condividere la sua magnifica amicizia.
    Caio Terry......Al volo ti spedisco un grande abbraccio e un augurio di splendido Natale in allegria e serenità vicino agli angioletti di lassù e come "ambasciatrice", porta un saluto ed un bacio per me alla mia carissima Adri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo farà, stanne certo.
      Ciao Nilo, amico nostro.

      Elimina

Grazie per avere trascorso un poco di tempo in questo nostro spazio.
Gli utenti anonimi saranno cancellati.