mercoledì 12 dicembre 2012

E leggete qua



Questo documento l'ho rubato all'amica Fausta  che seguo da tanti anni.  Chissà quante "voci" potremmo aggiungere in calce a questo manifesto... facciamolo.  
E brava Fausta.

Scrivo oggi,  giorno di Santa Lucia (auguri a chi porta questo bel nome),   le aggiunte a alla  lista del manifesto pubblicato più sopra... le hanno fatte i miei bravissimi e cari  lettori.  Ho liberamente tratto il loro pensiero...  se ho interpretato male, correggerò.
Grazie!

                            Il mondo finisce ogni santo giorno quando...
... qualcuno non ritiene che i valori espressi nel manifesto siano tali (Francesca)
... un ragazzo dai pantaloni rosa si ammazza. (Massimo)
... se gente non riesce a cambiare il proprio modo egoistico di pensare (Dana)
... il suicidio dei giovani diventa un'epidemia. (Lara)
... le vittime non hanno tutte diritto alla stessa pietà, allo stesso orrore. (Giba)

14 commenti:

  1. In calce la mia firma.
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con la mia, ciao Francesca, un abbraccio.
      Sari

      Elimina
  2. Il mondo finisce quando un ragazzo dai pantaloni rosa si ammazza
    brava Fausta, se non era per sari e chi la conosceva!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, Sari, la tua amica ha ragione. Il suo pensiero è anche il mio e di tanti, credo. Però i Maya non eran dei cretini.
      Tutto sta ad interpretarli. Non lo so fare, però, per quella data, poco più o poco meno, ci sarà un allineamento planetario che non si è quasi mai verificato...qualcosa vorrà dire. Forse che la gente dovrà cambiare modo di pensare, diventare più solidale o più altro...non so...per quanto mi riguarda un cambiamento ci dovrà essere nel modo di pensare collettivo. Meno egoistico ...chi lo sa. Dan

      Elimina
    2. Sì, Massimo aggiungo anche questo alla lista.
      Grazie a te.
      Ciao!

      Elimina
    3. Dana, credi davvero che da qui al 21 del mese ci potranno essere buoni cambiamenti? Chi va veloce è il peggio e a questo non voglio pensare... il meglio richiede tanta fatica, tanto pensare e molto impegno... ma regala tanta gioia.
      Ci risentiamo il 22?
      Ciao!

      Elimina
  3. Quando sta diventando un'epidemia il suicidio dei giovani.
    Ciao Sari,
    Lara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche questa la segno, grazie Lara carissima.
      Che cosa terribile lo sgomento dei giovani...
      Ciao!!
      Sari

      Elimina
  4. Meno male che i bambini israeliani, quelli che a più riprese le bombe umane palestinesi hanno fatto saltare in aria negli autobus scolastici, episodi ripetuti per decenni, non fanno finire il mondo e non commuovono nessuno. Anzi, non sono, per molti, neppure bambini....

    Certi "distinguo" di chi ha scritto questa frase "lapidaria" mi fanno pena Sari, soprattutto quando si ammantano di moralismo unilaterale, sintomo di amoralità totale. Sono certo che tu ne convenga, i bambini sono tutti bambini. Hanno diritto tutti alla stessa pietà, allo stesso orrore. Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ritengo giusta la tua osservazione, Giba, le vite umane hanno tutte lo stesso valore e quando se ne perde una tutta l'umanità dovrebbe piangerla.
      Chi ha scritto quel manifesto forse s'era fatto una sua idea politica della situazione palestinese e ha scritto di conseguenza.
      Mi segno anche la tua obiezione.
      Bacio ricambiato, buona giornata.

      Elimina
  5. purtroppo non posso aggiungere :)
    il mondo non finisce.
    magari finisce qualcos'altro.
    ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non finisce il mondo fisico... cade quello morale e lo fa ogni volta che cediamo al peggio.
      Buonanotte, ciao.

      Elimina
    2. ah ah! quello morale! un'ipotesi che va continuamente rivista e dimostrata. ciao

      Elimina
    3. Rido con te, amaramente. Proprio questa mattina un radioascoltatore faceva notare che le classifiche dei programmi seguiti e dei film più visti sono il peggio del presente sul mercato. Questo scoraggia ma non bisogna cedere, o almeno io penso così e seguito a proporre uno aguardo alto.
      La giornalista che conduce il programma, diceva giustamente che per formare buoni italiani occorre la cultura. Questa non produrrà effetti immediati ma a lungo termine sì e saranno duraturi.
      Buona giornata Ant, ciao!

      Elimina

Grazie per avere trascorso un poco di tempo in questo nostro spazio.
Gli utenti anonimi saranno cancellati.