sabato 10 novembre 2012

La mia amica Lili, che a gioiello sa incastonar parole

Novembre

 


Sulle colline ora quasi calve
nubi a fior di terra abbracciano
gli ulivi rugosi dai rami
e dai tronchi contorti, antichi,
entro cui il ghiro già nascosto,
dorme. Lungo i sentieri battuti
da orme contadine, mentre foglie
accartocciate fanno mulinello
in respiri improvvisi del vento
in una danza di malinconica
allegria, tutto cela la nebbia.
Piccole perle sospese nell'aria
bagnano il volto ed i capelli:
dove vai cuore mio, tu solo
per strada, fra ombre di rimembranza?



Liliana Batà


10 commenti:

  1. Bellissima poesia, nel leggerla lentamente, davanti mi si è presentato il suo quadro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, Nilodan, Lili sa dipingere e lo fa con i pennelli ma soprattutto con le parole.
      Ciao, buona serata.

      Elimina
  2. stupenda poesia.
    grazie per averla donata ai lettori
    un abbraccio
    giordan

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giordan!
      Grazie a te del commento. Bentornato!
      Abbraccione ricambiato.
      Sari

      Elimina
  3. Posso venire a fare due passi con voi ...

    Bellissima poesia. Grazie Lili e grazie Sari.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma certo, Cangalina, ti aspettiamo.
      Baci

      Elimina
  4. Bella, come tutte le sue.

    RispondiElimina
  5. Vi ringrazio tutti per i vostri incoraggianti commenti.SARI...che dirti? Sei sempre tanto cara!

    RispondiElimina

Grazie per avere trascorso un poco di tempo in questo nostro spazio.
Gli utenti anonimi saranno cancellati.