venerdì 21 settembre 2012

Visite piacevoli

Recentemente ho fatto visita a Leone e Maria, due vecchi amici che frequento da tantissimi anni. Lei compirà, a breve, novantasette anni e lui, fra pochi mesi, 100 (cento!).   La mia non è stata una visita di cortesia ma di autentico piacere. Loro, quasi centenari, m'hanno riempito di giovinezza e di freschezza e sono tornata a casa con un fiato nuovo.
La giovinezza non è questione di età, loro lo dimostrano chiaramente... sanno infatti indignarsi, non restare impassibili o rassegnati a quel che accade, sanno gioire profondamente e dare importanza alla natura e ai piccoli gesti.
Il Cielo benedica questi giovani di sempre e li ricompensi per quel che hanno costruito, sparso, donato (come ancora fanno) alla società.

6 commenti:

  1. E' vero SARI, ci sono persone che andrebbero ringraziate per l'esempio silenzioso della loro vita.
    Buona giornata e felice autunno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Felice autunno anche a te, Lili. E' vero, ci sono persone che, pur senza chiasso, migliorano l'ambiente in cui vivono.
      Ciao.

      Elimina
  2. Amici così, sono esempi da raccontare, come hai fatto tu, cara Sari.
    Grazie e un dolce abbraccio,
    Lara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, Lara carissima.
      Ricambio l'abbraccio con un sorriso.
      Sari

      Elimina
  3. Cara Sari, è vero che la giovinezza non è questione di età. Quel che non si può dire è che neppur sia questione di salute. Diciamo allora che la buona vecchiaia è frutto della sorte. O, se credi, del masochismo della santità, di chi soffre sorridendo alla vita. Non io, non sono santo. Un bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La sorte, dici, Giba? Forse... ma non solo. Credo conti la forza personale, il modo di affrontare e dare il giusto peso alle contrarietà e ai guai della salute.
      Questi amici di cui parlo non sono santi ma persone piene. I guai della salute ci sono ma sentono che l'importante non è lì, che quel che conta l'hanno o stanno cercando di ottenerlo. La forza, a cent'anni, non sta nel fisico ma nella mente... quella forse è dono, fortuna... sì, quella sì.
      Tu non sei un santo, come tutti noi, ma sei pieno, denso, sostanzioso.. non crucciarti di nulla e ringrazia la sorte che tanto ti ha dato.
      Bacio ricambiato, ciao.

      Elimina

Grazie per avere trascorso un poco di tempo in questo nostro spazio.