martedì 22 novembre 2011

La tv vista dal web

Il lunedì La7 ci fa dono di una diretta senza troppi balzelli e ieri sera ho   guardato L'Infedele che mi ha interessata parecchio. Gli ospiti erano tutti di altissimo livello e nessuno di loro ha usato lo spazio accordatogli per prevaricare offendere o fare propaganda, erano tutte persone che avevano qualcosa da dire e l'hanno fatto con passione e garbo. La parola è stata usata per il motivo per cui è nata: scambio vero e proficuo.  Chi aveva da ribattere l'ha fatto  mostrando di avere ascoltato rispettosamente gli interventi precedenti, senza usare toni enfatici, o peggio, dando vita ad uno scambio sostanzioso  e produttivo. 
L'unico a sgarrare, e permettersi di irrompere, è stato il conduttore che, esuberante come suo solito, non è riuscito a frenare la sua irruenza... ma lo si perdona  per la capacità di  confezionare un  programma interessante.



.

14 commenti:

  1. L'infedele piace molto anche a me, più di Santoro , molto più di Floris, che trovo noiosissimo. Gad Lerner presenta sempre gente nuova e ieri sera dicevo a mio marito com'erano belle le facce delle donne straniere , facce normali , non omologate e non rifatte , in cui brilla la luce dell'intelligenza.

    RispondiElimina
  2. Che sia iniziata un'epoca nuova...finalmente!!!!

    RispondiElimina
  3. sì, una trasmissione interessante. la seguivo anch'io a volte, quando possedevo la tv.
    buon pomeriggio

    RispondiElimina
  4. seguo la7 da tempo. La seguo dalle ore 20.00
    e, la seguo, perchè mi pare la Tv che offre di più. Lerner è di un'antipatia tremenda, ma i suoi programmi, a volte, mi prendono.
    Ora poi...guardo il programma per la musica meravigliosa che si spande nell'atmosfera faziosa. Non sempre c'è ma c'è. Insomma, la7 è il programma che guardo sempre.
    Sari, che dici? Mi soffermo solo su particolari senza peso? Dovrei andare più nel profondo?
    Sai, cara Sari, quando affermi l'equilibrio di persone che per me non ne hanno affatto e, non per questo le amo di meno, mi sorprendi.

    RispondiElimina
  5. ah ah! dipende da che equilibrio vogliamo considerare, ragazze :)
    buona serata

    RispondiElimina
  6. Dice Vitamina: "... com'erano belle le facce delle donne straniere , facce normali , non omologate e non rifatte , in cui brilla la luce dell'intelligenza." Sì,è così e me ne rallegro.
    Ciao!

    RispondiElimina
  7. Così sia, Nonnatuttua. Finalmente, come dici tu.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  8. Neppure io possiedo la tv, Anton, ma la seguo in diretta dal sito. Se ti capita, collegati... ed è divertente leggere i commenti, laterali, di coloro che stanno seguendo dal web.
    Ciao!

    RispondiElimina
  9. L'equilibrio? Cos'è?
    Siamo tutti di parte, Dana, spesso inconsapevolmente. E l'interlocutore ha il suo bel da fare per insinuarsi nei nostri ragionamenti e tentare di modificarli. La virtù dei saggi, dei forti, è quella di lasciarsi contaminare da altre idee, da altro modo di pensare, da un nuovo a cui non avevamo pensato. Solo così ci si arricchisce e tutto mischia in un "nostro" che non c'importa di non avere partorito.
    Ciao.

    RispondiElimina
  10. sari, sarina...ieri sera ho visto il neoministro della sanità dalla gruber, meglio dire l'ho sentito e non ci ho capito una mazza. E' consolante che non han capito molto nemmeno la signora gruber e il signor franco...
    sul resto, hai ragione...noi speriamo che ce la caviamo. Ciao ciao

    RispondiElimina
  11. non possiedo neppure il pc :)
    ciao e grazie del monello. in effetti mi ci sento

    RispondiElimina
  12. ..effetto dei ceci e dell'uva sultanina, Ant? :))

    RispondiElimina
  13. tante componenti, dana :)
    buona giornata

    RispondiElimina

Grazie per avere trascorso un poco di tempo in questo nostro spazio.