sabato 19 febbraio 2011

Canto il se stesso


Canto il se stesso, la semplice singola persona,
tuttavia pronuncio la parola Democratico, la parola In-Massa.
L'organismo da capo a piedi io canto,
ne' la fisionomia ne' il cervello sono degni da soli della Musa,
io dico che la forma completa è di gran lunga più degna,
e la Femmina canto come il Maschio.

Canto la vita immensa nella sua passione, impulso e forza,
felice per le azioni più libere sotto le leggi divine,
canto l'Uomo Moderno.

Walt Whitman


.

4 commenti:

  1. Una perla, questo Canto di Withman!
    Grazie Sari, ti auguro una buona serata.
    Un abbraccio,
    Lara

    RispondiElimina
  2. Non posso che essere d'accordo con quanto ha scritto Lara!
    Buona domenica Sari!!!

    RispondiElimina
  3. Ma sì, Lara, conoscevo questo autore solo per quel 'O capitano mio capitano... e invece ho scoperto tanto altro. Non basterà una vita per cogliere tutte le pepite d'oro sparse...
    Un abbraccio anche a te, grazie.
    Sari

    RispondiElimina
  4. Buona domenica a te, Fausta cara.
    Sicuramente tu conoscevi Whitman.. trovo tanto bello nei tuoi blog.
    Un abbraccio.

    Sari

    RispondiElimina

Grazie per avere trascorso un poco di tempo in questo nostro spazio.
Gli utenti anonimi saranno cancellati.