Questo blog non raccoglie dati e non ha accesso a quelli dei commentatori - E' libero dalla pubblicità e da qualunque forma di guadagno. I cookie presenti sono quelli che usa Blogger per la funzionalità del blog vocedivento, dati a cui il conduttore non ha accesso -

venerdì 13 aprile 2018

Fare finta

Il "fare finta" pare solo menzogna e segno dei tempi che stiamo vivendo dove la politica pubblica dati "interpretati" e dove pare lecito dire quel che si vuol far credere vero ma non lo è. Quelle finzioni sono dannose e spero verranno sanzionate ma... il "fare finta" non è sempre inganno perchè può essere spinta, energia, forza necessaria a  realizzare,  a sospingere (e quindi rendere possibile e quasi visibile) quel che abbiamo lecitamente desiderato e sognato.
Fingere può non essere simulazione, inganno, ma prova generale di una normalità desiderata.  Lo si vuole chiamare sognare da svegli? Forse sì.





4 commenti:

  1. io distinguerei l'illudersi per resistere dal fingere e mentire. Sono due cose diverse, la prima è umanamente capibile, la seconda è vergognosamente oscena.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo con te su tutto ma se illudersi è mentire a se stessi allora questo è un inganno che ci fa perdenti in partenza. Non è riposo ma un fatto fuorviante.
      Il "far finta" di Gaber mi pare indice di pochezza, inconsapevolezza... o si è sani o malati, il resto è un lasciarsi trascinare colpevolmente verso un destino di cui non si sa, e non si intende sapere, nulla.
      Sempre utile il vero confronto e te ne ringrazio.
      Ciao.

      Elimina
  2. far finta in genere è soprattutto autoinganno. buon giorno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo e credo che ogni possibile risveglio debba essere doloroso.
      Ciao.

      Elimina

- Grazie per avermi fatto compagnia a vocedivento
- Gli utenti anonimi saranno cancellati.
- E' vietato lo Spam in qualsiasi forma