venerdì 10 ottobre 2014

Chiacchiere & cagnolini

Una  vecchia signora, due chiacchiere al parco mentre i nostri cani scorrazzano, mi dice della sua preoccupazione  per la violenza che continuamente si perpetra verso le donne, violenza attuata soprattutto  dai compagni. Cita il detto che per una donna è più sicuro entrare in un vicolo malfamato la sera piuttosto che entrare in casa propria e dice anche  della sua ansia per la figlia che lavora a turni, spesso serali. Mi dice della sua speranza che trovi presto un lavoro diurno per rimanere a casa la sera.
Che  pensieri incongruenti... se si pensa che i violenti e  gli assassini  siano i compagni,   non dovrebbe essere più tranquilla sapendo che la figlia  non rimane a casa, la sera?



.

6 commenti:

  1. A volte l'ansia delle madri non è per niente positiva. Intanto, come abbiamo letto nel tuo post, fa straparlare e poi finisce per rovesciarsi sulle figlie, che avrebbero invece bisogno di supporto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ansia è spesso sterile, meglio offrire solidarietà e appoggio alle altre donne. Siamo poco solidali, fra noi e se ne avvantaggia chi intende esercitare un potere che non gli spetta.
      Ciao Ambra, buonanotte. :)

      Elimina
  2. Dipende da chi hai in casa, Sari. Se la figlia ha un compagno degno di tal nome, capisco la sua preoccupazione. Ma le mamme a volte sono un po' incongruenti!!!
    Baci baci
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' come dici, Francesca, ma chi c'è in casa lo sanno solo la moglie e i figli. Non credo che qualcuno, all'improvviso, dia di matto e si metta a picchiare o peggio. La violenza maschile comincia facendo credere alla donna che la colpa è sua, se lui perde le staffe... quindi si sente giustificato. La donna si vergogna e tace, fin che può, fino a che spera...
      Le mamme... che bella invenzione... le adoro, quasi tutte.
      Ciao e baci anche a te, buon fine settimana.

      Elimina
  3. L'icongruenza fa parte di noi
    o forse io credo che faccia parte di noi perchè fa sicuramente parte di me

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sì, siamo spesso incoerenti senza che ce ne accorgiamo o lo vogliamo. Non è facile ammetterlo o riconoscerlo.
      Ciao Nucci.

      Elimina

Grazie per avere trascorso un poco di tempo in questo nostro spazio.
Gli utenti anonimi saranno cancellati.