lunedì 7 gennaio 2013

Noi e l'immagine di noi

Cercando immagini di cui sono appassionata, trovo spesso che la prima offerta dal motore di ricerca è quella femminile. Anche quando questa non s'adatta all'argomento.  Non sono donne... ma persone scosciate su neve ghiacciata, discinte in mezzo ad altre vestite, in pose indecenti fra gente decente. Ecco, mi chiedo perchè le donne (soprattutto) non stupiscano, non prendano le distanze da quella rappresentazione di sè che poco le onora e le rende pericolosamente simile a merce.
Se dalla pubblicità, dalle cartoline augurali, dalla grafica in genere, togliessero le femmine (uso volutamente questa parola) che rimarrebbe? E' facile comprendere che è semplice, veloce, sicuro, intingere le penne nel corpo femminile ma mi chiedo dove siano finite la fantasia, la creatività del settore e soprattutto la dignità dell'artista.

  Ci siamo abituate, noi donne, a certi calendari che spacciano per artistici, ci siano stufate di dover dimostrare che oltre il corpo abbiamo altro, ci siamo assuefatte a vedere rappresentato ciò che NON siamo... sì, è vero, anch'io mi sento così, stanca e sfiduciata, ma non bisogna cedere e scartare (si può!) tutto quel che danneggia la dignità personale.
Fra le aziende che producono pericolosamente beni  (qui la brava Rosa ne parla diffusamente) che "non fanno bene" alla salute, che sfruttano, che danneggiano l'ambiente, metto anche quelle che fanno pubblicità disonorevole e che non trovo mai "divertente" come alcuni asseriscono.
Noi donne facciamo la spesa? Tocchiamole nel portafogli certe aziende e non comperiamo i loro prodotti che ci danneggiano in quanto persone-donne.



.

4 commenti:

  1. Ci riflettevo anche io pochi giorni fa... Posso capire se nostri una donna in mutande e reggiseno se vendi intimo, ma devi mostrarla x forza ho pose amiccanti e provocatorie? E perchè mi nostri donne nude anche x pubblicizzare un silicone sigillante, un'auto, una moto, un paio di scarpe o un gorgonzola?
    Che stufa!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, siamo stufe Francesca. Però se non smettiamo di comperare certi prodotti il messaggio arriva più forte e più chiaro.
      Baci ricambiati. Ciao!!

      Elimina
  2. No, una donna nuda sul gorgonzola non la voglio,
    ma vedeto signore,
    noi maschietti siamo cisì stupidi da voler spogliare per forza le ragazze
    anche quelle che sono bellissime da vestite
    e allora la pubblicità se ne approfitta
    comunque quella del silicone sigillante sta bene anche senza troppa roba addosso.
    :) :) :) :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so se "stupido" sia l'aggettivo giusto ma c'è da chiedersi fino a che zona del corpo gli ormoni arrivano a... corrompere.

      Elimina

Grazie per avere trascorso un poco di tempo in questo nostro spazio.
Gli utenti anonimi saranno cancellati.