mercoledì 29 agosto 2012

I denari dell'Emilia



L'Emilia non è sola, titolavano molti giornali all'indomani del terremoto.
Sola no, è vero, sono accorse tante persone che hanno donato di tutto e anche  tanti denari.
E sono corsi loro... i soliti che amano gestire denari. 

Sappiamo com'è andata in passato e in Abruzzo, e sulle donazioni  vogliamo, ora,  vederci chiaro.

- Vogliamo che i giornalisti non lascino cadere l'argomento.
- Vogliamo un controllo delle cifre DONATE dalle persone ai terremotati, ovunque si trovino.
- Vogliamo un numero verde o un sito internet che parli degli interventi, del denaro speso, di quello che rimane.
- Vogliamo sapere perchè il nostro denaro DONATO viene prestato con interessi.
- Vogliamo che i nostri denari non vadano alle banche!
- Vogliamo sapere a chi resteranno i denari del microcredito, quando gli aventi diritto avranno restituito quanto prestato da chi gestisce il denaro.

Maggiori informazioni sulle donazioni  QUI   e  QUI  e anche in altri posti sul web.

.

6 commenti:

  1. Come è facile fare grandi discosi sul momento e dimenticare tutto quando il bisogno comincia a farsi quotidiano......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Com'è vero, nonna Fausta!
      Un abbraccio da nonna Sari. :)))

      Elimina
  2. quante cose volete? e poi chi siete? e perché? e chi vi ha autorizzato? ciao :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quante cose vogliamo? Tutte quelle che occorrono a giusta giustizia.
      Chi siamo? Cittadini, persone, anime attente e generose.
      Chi ci ha autorizzato? Il diritto, la coscienza e il buonsenso.

      Ma tu dimmi, con che diritto fai tutte questo domande? Chi SEI?
      ;) Ciao

      Elimina
    2. ehhh, la giustizia! col tuo stesso diritto. quello che ci spinge a relazionarci. ciao

      Elimina
    3. Sì, sì, Antony... volevo solo provocarti un po'. So di potermelo permettere perchè sei aperto d generoso.
      Ciao.

      Elimina

Grazie per avere trascorso un poco di tempo in questo nostro spazio.