giovedì 26 luglio 2012

Spin doctor o presa in giro?

A Bologna si è sentito il bisogno di spendere 90mila euro all'anno per un comunicatore, uno Spin doctor, come dice il comunicato, esperto in "strategie di comunicazione in relazione alle linee programmatiche di mandato, ai progetti prioritari indicati nel piano generale di sviluppo e del piano strategico metropolitano".
Che vuol dire?????????? Chi, cos'è uno Spin doctor?????????
Lo Spin doctor, spiega il dizionario della Oxford University Press, è una "persona incaricata di presentare le scelte di un partito politico sotto una luce favorevole".  Dice anche che, in epoca moderna, con il termine Spin doctor si indica l'autore di raggiri, il manipolatore di parole o notizie... e che spesso sono i portavoce, i consiglieri degli uomini politici... se non gli stessi uomini politici.
E noi bolognesi dovremmo spendere quella grossa cifra, diventando un po' più poveri, per essere contenti di esserlo?


Buuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu !!!!!!!!!!!!!!!!
 
 
 
.

6 commenti:

  1. Non più gli Uffici Stampa, ma questi Spin doctor.
    Lo leggevo su Repubblica:
    "Da Vitali, che pagò un giornalista per l'allora cifra record di 95 milioni di lire l'anno, a Merola, che affiderà un incarico da super comunicatore alla cifra di 90mila euro l'anno. Passando per Guazzaloca, Cofferati e Delbono ..."

    Chi paga??? E per cosa?

    Ti abbraccio cara Sari.
    Ciao,
    Lara

    RispondiElimina
  2. Paghiamo noi naturalmente non solo per essere più poveri ma anche, per loro fondamentalmente, più pecore.Ma noi saremo all'erta e non beleremo...se occorrerà ruggiremo!Buon weekend!

    RispondiElimina
  3. Intendi dire, Lara, che sarà abolito l'ufficio stampa? Non l'ho letto da nessuna parte ma cercherò ancora.
    Che scandalo queste cifre, soprattutto pensando alle famiglie che hanno dovuto cedere la loro casa, a chi non ha un lavoro, a chi è sfruttato come nel medioevo, a chi non spera di trovarlo, un lavoro da poche centinaia di euro al mese.
    Grazie per questo tuo commento, ciao e buon fine settimana.
    Sari

    RispondiElimina
  4. Lili, non cederemo, no... non lo faremo in nome dei nostri ragazzi e dei nipoti che hanno il diritto di vivere una vita da persone e non da pecore.
    Ciao cara.

    RispondiElimina
  5. E si continua a dire che non ci sono soldi! Ce ne sono ancora troppi!

    RispondiElimina
  6. consigliare a pagamento mi pare fuori luogo. il fatto è che il consiglio è diventato concetto utilitaristico. ciao

    RispondiElimina

Grazie per avere trascorso un poco di tempo in questo nostro spazio.