venerdì 18 maggio 2012

Fuori

Non ho casa
nè voce
nè tempo

Vivo (vivo?)
nel tempo scandito
da un orologio muto

Nelle tasche
nè chiavi
nè moneta

Sul marciapiede
i miei passi senza rumore
mi portano altrove.



Sari


.

3 commenti:

  1. si sente in questi versi tutta l'incertezza del tempo che stiamo vivendo

    RispondiElimina
  2. Puntuale come tuo solito, grazie Francesco.
    Sari

    RispondiElimina
  3. Non m'ero accorta di questa tua poesia.A me non è mai capitato di sentirmi così tanto "fuori"...nei miei momenti di incertezza e dubbio,che sono sempre più frequenti, ho due pensieri "rifugio" : la mia casa come guscio e Gesù come interlocutore consolatore speranza.
    Questa mattina mi sono unita come membro al tuo sito, vedi? c'è la foto.(oh come sono brava oh come sono brava!ma che ho fatto? boh!)
    Bacione "fuori" misura !

    RispondiElimina

Grazie per avere trascorso un poco di tempo in questo nostro spazio.
Gli utenti anonimi saranno cancellati.