martedì 14 dicembre 2010

Pensieri

L'aria è gelata, questa mattina, la brina copre tutto ma non è questo a spiacermi... è invece  la malinconia che sento scorrermi attorno. Il Natale, la festa della luce e dell'allegria, pare intristire le persone e questo mi spiace molto.
Sarà che ci siamo allontanati troppo dallo spirito di questa festa e la sentiamo perduta?
Sarà che le preoccupazioni hanno inquinato il nostro animo?
Sarà che il Natale ci pare poco per quel tanto a cui  pensiamo di avere diritto?
A tutti dico: tornate bambini, concedetevi  senza vergogna  d'essere allegri, di fare le cose semplici  che non ci sminuiscono ma, al contrario, ci fanno grandi.

Perdonate lo sfogo, mica parlavo a voi amiche e amici che frequentate il mio spaziottino... dicevo in generale.
A voi lascio una notizia buona:   il gov... no quella no. Il lavor... no, neppure questa. Alla tv..  ah lì no, per carità!.  La borsa... ops, no no.
E allora...
Sto fischiettando un motivetto allegro... vi lascio quello!

Buona giornata.

12 commenti:

  1. sono molto lontano anch'io dallo spirito di questa festa. sono "rimasto" ad un altro spirito. ed è così ogni giorno. un sorriso

    RispondiElimina
  2. Canto quel motivetto che mi piace tanto
    e che fa dudududù dudududù DUDU!!
    .............
    questo motivetto lo cantava la mia bella mamma!

    RispondiElimina
  3. Troppi pensieri è vero, ma non "pensiamoci", fischiettiamo e andiamo avanti.

    RispondiElimina
  4. Antonypoe.
    Il tuo "spirito", conservato ogni giorno, fa di te una persona felice?
    Ieri mi sono guadagnata un sorriso... grazie.

    Buonissima giornata.

    RispondiElimina
  5. Liliana, ieri ti ho sentita cantare, grazie della tua voce.
    Rispondo: "Son tutte belle le mamme del mondoooo....."

    RispondiElimina
  6. Ed un'altra musica nell'aria... è Cangala che fischietta. Buona giornata anche a te, cara mia.

    RispondiElimina
  7. questa domanda me l'hanno rivolta diverse volte. risposta: non m'interessa la felicità. non so neppure in che consista. quindi è difficile in realtà rispondere. diciamo che non sento la cosa come un problema o un'esigenza. forse posso rispondere così: mi sento bene, in partecipe sintonia. lo so: c'è un po'di superficialità e supponenza. ma mi sento così. buona giornata

    RispondiElimina
  8. Sono indiscreta, lo so bene, ma mi vien da chiederti cosa t'interessa, se non la felicità.
    Se rispondi "vivere" sarebbe troppo facile e non ti credo amante delle cose facili, no?
    Sarà scontato ma penso che la felicità sia presente quando non ci si pone domande, e si è Vivi.
    Buonanotte Antonypoe.

    RispondiElimina
  9. in un certo senso è così per me: non mi pongo aspettative e vivo. però domande me ne pongo. e molte. e m'interessa, più che "la" risposta, comprendere. che è un verbo plurale. buon giorno, mari

    RispondiElimina
  10. Buongiorno Antonypoe.
    Comprendere, per quel che ne so, vuole dire "prendere con sè"... forzando la mano potrei dire che è un verbo assolutamente singolare e riflessivo. Che ne dici?
    Ciao.

    RispondiElimina
  11. da un certo punto di vista :) tuttavia la comprensione, come la intendo io, è legata al risveglio dello spirito ed a una consapevolezza che va oltre la logica dell'intelletto e si estende anche all'universo fisico che ci circonda e di cui siamo parte integrante. buona giornata

    RispondiElimina
  12. Concordo, Antonypoe.
    Buona serata.

    RispondiElimina

Grazie per avere trascorso un poco di tempo in questo nostro spazio.
Gli utenti anonimi saranno cancellati.