sabato 18 maggio 2019

Canzoni contro la guerra, qualsiasi guerra

Pierangelo Bertoli
Cent'anni di meno - 1980 






12 commenti:

  1. Che bella quell'immagine che hai creato con i versi della canzone del grande Bertoli ! Quel sogno di pace è sempre attuale ma lontano dal realizzarsi. Buona domenica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi pareva che quel sogno fosse a portata di mano e invece si è dissolto così in fretta che ancora non me ne capacito.
      Mi dedico alla grafica solo occasionalmente, ormai, ma la riprenderò volentieri. Grazie.
      Buona serata Mirtillo.

      Elimina
  2. Ebbi occasione di conoscere Pierangelo Bertoli negli anni 1973/74, facevamo parte del gruppo marxista leninista "servire il popolo", io lavoravo alla redazione del giornale e lui faceva parte del gruppo degli artisti (con Renato Carpintieri, Ciccio Giuffrida, Piero Sciotto e altri...) che erano in rapporto con la Comune di Dario Fo ai tempi della Palazzina Liberty di Milano; tempi ben diversi da oggi almeno per illusioni e speranze. Non ho avuto un rapporto diretto con lui ma mi capitava spesso di incontrarlo e la sua presenza si sentiva perché la sua voce era forte e tonante, non solo nel cantare, ma anche nel parlare. Un buon ricordo il tuo, sono tante le sue canzoni belle e valide ancora oggi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho molto ammirato Bertoli e le sue composizioni sono ancora oggi valide. Aveva sicuramente un gran carattere, era un lottatore e mi sarebbe piaciuto incontrarlo.
      Passate illusioni e speranze... oggi penso e ripenso a Gaber e mi accodo al suo "La mia generazione ha perso".
      Penso da tempo di essere tua coetanea, e lo penso per i tanti ricordi ed esperienze che sento comuni.
      Ciao Francesco.

      Elimina
    2. 71 in agosto e la conta degli anni è facile

      Elimina
    3. Oh sì, siamo praticamente coetanei :) ed è un piacere.

      Elimina
  3. GRande immenso Bertoli!!!!!!!
    Grazie per questo bel ricordo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, per la condivisione, Pat.
      Ciao!!!

      Elimina
  4. Un cantautore non sempre valutato a dovere come si dovrebbe e non ricordato nella maniera giusta .
    Possedeva una sensibilità estrema e una maniera di dire le cose vere direttamente e senza fronzoli, grande perdita!
    Abbraccio serale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bertoli non ha avuto il successo che avrebbe meritato per via delle sue composizioni politiche... forse oggi lo avrebbe perchè di quella politica abbiamo estremamente bisogno.
      Un abbraccio a te, cara Nella.

      Elimina
  5. L'ho sempre ammirato, un grande artista, metà cantante e metà poeta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aveva sentimenti sinceri, poco modaioli, forti e mai se ne è vergognato. Anch'io l'ho tanto ammirato.
      Ciao Costantino.

      Elimina

- Grazie per il tuo commento che sarà sicuramente rispettoso.