lunedì 14 febbraio 2011

Cancelliamo

Cancelliamo tutto...
le nostre vite ...il tempo...lo spazio...
le città in cui viviamo...
e inventiamo un lungo momento
solo per noi due,
in un posto di fiaba, dove vuoi tu,
un momento a metà tra il chiarore del giorno
e la magia della notte...
un momento durante l'ora più bella
quella che i tedeschi chiamano
"Die blaue Stunde"...l'ora blu.....
quando l'orizzonte non è ancora scomparso
ma l'asfalto diventa violetto...
Dove mi porti? Dove è diretta la tua auto?
Questa bellissima auto azzurra
con lo stemma a tre punte.?
Ho visto un piccolo lume laggiù.
Ma non so nemmeno se questa sia la "Foresta nera"
o se ciò che vedo dal finestrino
sia la riva della Loira.
Mi sorridi, mi prendi la mano,
mi stampi un bacio sul palmo, mi chiudi le dita.
Stiamo entrambi disegnando uno dei nostri sogni?
Non lo so. So che tengo stretta la forma
delle tue labbra calde...e aspetto la notte....



Paola, innamorata della vita.
.

7 commenti:

  1. "Die blaue Stunde" ,l'ora più bella,come ti capisco e poi mio marito è tedesco...

    RispondiElimina
  2. La poesia è di Paola, una nostra amica che non è più con noi. Aveva un cuore capace di amare, forte e sicuro... era viva in modo straordinario.
    Condordo con te, Grazia, quell'ora è la più bella del giorno e ti auguro una serata così, bella fra i momenti belli del giorno.
    Ciao.

    RispondiElimina
  3. Naturalmente intendevo scrivere "concordo".. ah, quando imparerò a rileggere prima di inviare...!

    RispondiElimina
  4. Che magnifica poesia!
    Ciao Sari!
    Trovo qui anche Grazia, mi fa piacere :)
    Un bacio a tutte e due!!!
    Lara

    RispondiElimina
  5. L'ora blu.......è un momento della giornata che mi rismpie di silenzi e di malinconia.....ma che amo tanto....
    Che bella persona doveva essere Paola!

    RispondiElimina
  6. Magnifica, sì, grazie Lara.
    Un abbraccio a te e Grazia.

    Sari

    RispondiElimina
  7. Quell'ora è magica... un momento di quiete, per me, un attimo in cui mi sento dentro all'infinito.
    Paola era una donna forte e viva, ricca e generosa di sè.

    Ciao Fausta cara.
    Sari

    Sari

    RispondiElimina

Grazie per avere trascorso un poco di tempo in questo nostro spazio.