mercoledì 18 febbraio 2015

Cos'è l'integrazione

Amelia Frascaroli, assessore alle politiche sociali del comune di Bologna, accoglie chi ha avuto la cittadinanza italiana nella città.




“Cosa vuol dire essere italiano? Significa essere libero, di pensare e di criticare qualcuno, che sia Renzi, Mattarella o un generale. La libertà è tutto. I partigiani hanno combattuto e lottato anche per me”.

Questo lo dice Danu, nato in Costa d’Avoria e ormai da 20 anni a Bologna.

Ah però, signor Danu, che lezione mi/ci  sta impartendo.  Grazie. 
Le stesse cose le sostiene  anche Erri De Luca... che essere italiani richieda anche coraggio?

.

11 commenti:

  1. Bellissimo... e in questi giorni ne abbiamo davvero bisogno!!!
    Un bacio
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non tutto è da buttare nella nostra sofferta società, perciò quel che va bene occorre dirlo.
      Un bacio a te, ciao.

      Elimina
  2. c'è chi per nascita è diventato italiano
    c'è chi per destino del suo navigare è diventato italiano
    ci sono italiani che per destino sono diventati inglesi, americani, svizzeri, tedeschi
    spero che diventeremo, non so quando, cittadini del mondo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella considerazione... spero con te di diventare cittadina del mondo.
      Ciao.

      Elimina
  3. Danu mio, beato tu che vivi in nella terra della libertà, benedetta dal sangue partigiano. Io vivo in un'altra nazione che si chiama Italia anche lei. Certo esistono gli "universi paralleli". Da noi manca tutto: giustizia, onestà, lavoro, sicurezza. Abbondiamo di protervia politica, di delinquenza organizzata, di caste ladre, di governanti incapaci. Davvero lo stesso oggetto assume colori diversi a seconda di chi lo guarda. Ciao Sari :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sguardo deve mettersi al servizio del bello come del meno bello. In questa mia città ci sono cose che non vanno affatto bene ma non scarto le altre, quelle che invece rimettono il cuore in pace. Anche nelle tue terre ci sono cose belle e straordinarie, e le sai tutte. E poi ci sei tu. :)))
      Ciao!

      Elimina
  4. Forse perché ho due nipotine, il mio sguardo non riesce a vedere quali prospettive possono avere loro in Italia. Guardo i loro visi giovani e mi si stringe il cuore.
    Capisco di essere pessimista, ma non credo saremo mai cittadini del mondo. Le civiltà, i secoli hanno dato una spruzzata di polvere lucente sulla pelle dell'uomo, ma lui è rimasto sempre l'uomo delle caverne. Basta osservare quello che accade in tanti Paesi. I soprusi e le violenze dell'essere umano contro l'essere umano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mancano l'amore, il rispetto, la dignità... questo fa sì che dentro l'uomo si risvegli quello delle caverne. Se ogni individuo, nascendo, trovasse chi lo accudisce e lo rispetta, crescerebbe in ben altro modo. Stiamo tornando indietro a grandi passi, è vero, ma se guardo al mondo del volontariato, a chi fa il proprio lavoro con onestà, a chi sa sperare attivamente in un mondo diverso, allora dico che sì, i nostri nipoti ce la faranno.
      Ciao :)

      Elimina
  5. Anche io spero che saremo tutti , prima o poi, cittadini del mondo. Magari io non ce la farò, ma ci stanno riuscendo i miei figli.Ed ho voglia e bisogno di essere ottimista, pur nello sfascio attorno, nella chiusura mentale di tanti....Ma vedo anche un sacco di aperture belle, che, come sempre, partono " dal basso", dalla gente comune (...come viene definita). E' per questo che bisogna dire, anzi, URLARE, ciò che va bene.
    Emanuela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, la penso come te, la speranza mi viene dalla gente comune, quella che ogni giorno dà il meglio di sè e cerca di non offendere il prossimo. Mica è facile...
      Viva i nostri figli, i nipoti... facciamo il tifo per loro.
      Ciao Emanuela.

      Elimina
  6. Eh, sì, credo davvero che ci voglia coraggio per essere italiani soprattutto se vogliono pensare con la loro testa e amano la verità!

    RispondiElimina

Grazie per avere trascorso un poco di tempo in questo nostro spazio.
Gli utenti anonimi saranno cancellati.