Questo blog non raccoglie dati e non ha accesso a quelli dei commentatori - E' libero dalla pubblicità e da qualunque forma di guadagno. I cookie presenti sono quelli che usa Blogger per la funzionalità del blog vocedivento, dati a cui il conduttore non ha accesso -

giovedì 15 maggio 2014

La vetrina del libraio


Ogni giorno mi rendo conto di quanto siamo un popolo vivo, creativo, entusiasta, colto. 
Perchè allora si punta sempre il dito su quello che non va, sulla parte debole del paese?


.


4 commenti:

  1. Bella domanda.
    E poi, parlando con amiche che vivono all'estero, una in particolare che vìve in Germania, ci si rende conto di quanto siamo negativi e autocastranti. Siamo forti ma facciamo di tutto x arrivare ultimi.
    Un abbraccio
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è come dici, Francesca.. pare si giochi al massacro e ci si diverta al dolore autoprovocato.
      Abbraccio ricambiato, ciao! :)))

      Elimina
  2. perchè se punti il dito su quello che va bene
    nessuno ti ascolta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo. Il bene è quella cosa che serve più di tutto al mondo ma viene considerato normalità.
      Ciao.

      Elimina

- Grazie per avermi fatto compagnia a vocedivento
- Gli utenti anonimi saranno cancellati.
- E' vietato lo Spam in qualsiasi forma