domenica 7 maggio 2017

Calamandrei e "l'afa morale delle città"

Scrive Calamandrei:
"Nella Costituzione  è scritta a chiare lettere la condanna dell’ordinamento sociale in cui viviamo: ma finché una condanna non viene eseguita, rimane incompiuta".
Queste  parole hanno sessant'anni ma non li dimostrano... tanto che  paiono scritte questa mattina.

Dall'impegno e dalle parole che ci ha lasciato in eredità  quella persona straordinaria che è stato Piero Calamandrei, è nato uno spettacolo di parole, musica e fotografie:   “L’aria della libertà – L’Italia di Piero Calamandrei”  ed è messo in scena da Nino Criscenti e Tomaso Montanari al Teatro Olimpico di Roma  lunedì 8 maggio 2017  alle ore 21.15.
Poi sarà  a Reggio Emilia  al Teatro Ariosto   lunedì 15 maggio alle  ore 21

IN QUESTO ARTICOLO , breve ma tutto da leggere, è spiegato come  solo la cultura sia Vita  e renda ogni individuo una Persona in grado di scegliere.

Evviva  chi, ostinatamente, tiene  ancora la rotta e insegna che le vie da seguire sono  sempre e solo quelle della giustizia sociale.


2 commenti:

  1. Bellissimi insegnamenti quelli di Calamandrei e concordo "Evviva chi, ostinatamente, tiene ancora la rotta e insegna che le vie da seguire sono sempre e solo quelle della giustizia sociale."

    RispondiElimina

Grazie per avere trascorso un poco di tempo in questo nostro spazio.
Gli utenti anonimi saranno cancellati.