martedì 28 febbraio 2017

Fake = falso



Leggo su  "Web sul Blog" l'iniziativa che tende a informare sulla proposta di legge  che vorrebbe regolare le notizie che circolano nel web.

QUI si può leggere il suo interessante post







Quel che ne penso.
Le  chiamano "notizie false",  coloro che stanno legiferando in materia di "bufale" e lo fanno usando un termine straniero.  E già questo m'impensierisce perchè ogni volta che si inventano  sigle o usano termini di non immediata comprensione,  sobbalzo.
E' giusto e possibile stabilire, per legge, ciò che è vero e ciò che è falso?
Dividere il vero dal falso e il giusto dall'ingiusto  non sono operazioni da poco e l'unico rimedio possibile, credo sia lampante,  è educare.
Ma  educare vorrebbe dire insegnare ad usare il pensiero critico,  eliminare le pubblicità sessiste,  quelle che incitano all'azzardo,  smentire le chiare menzogne, sanzionare chi  sparge odio da qualsiasi microfono.
Ed allora?  Allora  diventa chiaro come sia  più comodo limitare, spostare  la responsabilità altrove e ammantare il progetto di  (udite udite) necessaria tutela.
Se con questa proposta di legge s'intende tutelare i giovani e in qualche modo salvarli, siamo al ridicolo... il web è il mondo e non è  proibendo che si insegna ad evitarne i pericoli e a dividere il lecito dall'illecito.
Conoscere il mondo, reale o virtuale che sia,  selezionare,  educare... questi sono  per me  i verbi giusti,  perchè  imbavagliare e proibire proprio non lo sono.


13 commenti:

  1. Nessuno può definire il falso dal vero, ci vuole più cultura e conoscenza.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cultura e conoscenza sono infatti nemici di ogni governo terreno. Ahimè.
      Ciao Cavaliere.

      Elimina
  2. Giusto Sari , il verbo educare mi piace molto .
    Buona giornata . Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Educare è anche una bella avventura, vero?
      Buona giornata a te, Laura.

      Elimina
  3. No Comment ! La libertà è un bene irrinunciabile e molto troppo importante per potere fare finta di nulla.
    Io ho pubblicato il mio piccolo post speriamo che questa assurda proposta venga cestinata quanto prima
    Mi spaventa la china che stanno prendendo le cose in Italia
    Speriamo in bene .....
    Nuova follower del tuo blog spero che anche tu decide di diventare follower del mio blog
    http://ilrifugiodeglielfi.blogspot.it/
    Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Libertà... che parola sconosciuta ai più.
      Ho visitato il tuo blog... è fascinoso.
      Felice giorno.

      Elimina
  4. "Ed allora? Allora diventa chiaro come sia più comodo limitare, spostare la responsabilità altrove e ammantare il progetto di (udite udite) necessaria tutela."

    Brava, hai centrato ili fulcro della questione. Spostano altrove tale responsabilità al fine di silenziare voci libere.

    PS: non sapevo partecipassi anche tu, ti aggiungo subito alla lista di blogger aderenti e mi permetto anche di linkarti per seguirti meglio anche in futuro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Daniele, poeta rock. Ho fatto visita al tuo blog e vi tornerò.
      Ti sono grata per l'attenzione che poni agli argomenti sociali che sono, per me, alla base di ogni possibile futura soddisfazione.
      Ciao, buona giornata.

      Elimina
  5. Sono contenta che tutto questo non sia coinciso con certi miei post su Silvio di qualche anno fa. Sennò finirei in galera. Non è detto che non succeda se l'effetto delle leggi sarà retroattivo. Comunque, in generale anche per altri campi: c'è da aver paura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Li ricordo e mi procurarono grande soddisfazione.
      Nel caso che temi ;) ti difenderò con le unghie e coi denti. :)))
      Ma sì, anch'io ho paura perchè mi pare di risentire la voce di mio padre raccontare dell'inconsapevolezza generale che portò ala dittatura. La stessa di oggi? Spero non sarà così.
      Buona giornata.

      Elimina
  6. altro termine "giusto": discernere. e poi attendibile, al posto di vero o falso. buon giorno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie. Avevo controllata la traduzione e se ho scelto il termine "falso" è stato perchè la parola si adattava bene al provvedimento.
      Buona domenica.

      Elimina

Grazie per avere trascorso un poco di tempo in questo nostro spazio.