giovedì 19 gennaio 2017

Subito!

Dona subito, recita lo slogan rai che ci invita a donare denari per il sisma che continua a colpire una vasta zona della nostra Italia.
Come spiega il ministro Finocchiaro, interpellato dal M5S, i denari verranno spesi per la ricostruzione solo (sigh) dopo la chiusura della raccolta fondi (doppio sigh) e dopo l'istituzione di un comitato dei garanti. Ma la raccolta è stata chiusa e riaperta tre volte e quindi non si sa da quando la protezione civile (triplo sigh) deciderà come spendere i denari.
Subito, i denari vanno spesi subito per salvare quel che si deve e si può per chi sta morendo di  macerie, terrore, freddo e viene lasciato ad aspettare che siano  i tempi della burocrazia, o le regole (sono ormai  sinonimi?) a decidere delle vite.  I denari che gli italiani hanno donato subito sono per i fratelli nella prova che subito ne hanno bisogno...   non  l'han fatto certo per la burocrazia.

QUi il breve video dell'interrogazione parlamentare




6 commenti:

  1. Cara Sari, in questo periodo la sensazione che provo più forte è l'inutilità, la mia, il distacco dal reale, benché ci sia ogni giorno dentro. Vorrei fare qualcosa di buono e ho solo appena la forza e la motivazione minima di fare le cose di ogni giorno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mio padre diceva che quando le cose vanno male la prima cosa da fare è rimanere al proprio posto e lavorare al nostro meglio. Secondo questo pensiero, che condivido, tu lo stai facendo, anche con la stanchezza che senti gravare.
      Vorrei essere giovane, adesso, con la forza e determinazione che avevo a quarant'anni... ora mi resta ben poco e... scrivo.
      Un abbraccio.

      Elimina
  2. Risposte
    1. E' sicuramente buona cosa avere fiducia in qualcuno.

      Elimina
  3. Quest'anno, dopo i dubbi delle volte precedenti, ho scelto strade più sicure per dare il mio piccolo contributo: i prodotti locali tramite la Croce Viola (dove fa sevizio volontario mia figlia) che li ha acquistati sul luogo. Noi abbiamo goduto della loro bontà e spero che sia stato un aiuto anche per quelle popolazioni...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Fausta, purtroppo bisogna andare cauti con il denaro. Io dono a chi mi rendiconta e prova che i denari siano stati spesi per le intenzioni che li hanno richiesti, altrimenti non verso un centesimo.
      Ottima l'idea di tua figlia... un abbraccio a te e lei che, se fa volontariato, è per l'esempio che le hai dato.
      Ciao.

      Elimina

Grazie per avere trascorso un poco di tempo in questo nostro spazio.