venerdì 2 dicembre 2016

Legittimi pareri

Chi dice la verità, la sua ovviamente, rischia pesantemente.
A Bologna il presidente del tribunale ha detto:
"I sinceri democratici che credono al Sì riflettano. Nulla sarà come prima e voi sarete stati inesorabilmente dalla parte sbagliata, come coloro che nel ’43 scelsero male, pur in buona fede. Chi vorrà spiegare la riforma ai ragazzi, dovrà dire che questa riforma è fondata sui valori del clientelismo scientifico e organizzato, del voto di scambio, della corruzione e del trasformismo".
La sincera dichiarazioni del presidente del tribunale, scritte su un social conversando con gli amici, ha già fatto intervenire il consiglio superiore della Magistratura e questo è allarmante.
Perchè non si può dissentire dal potere? Se questa persona avesse detto le stesse cose riguardo l'altra sponda sarebbe passato inosservato... e allora?
QUI si può leggere il brevissimo articolo

QUI l'appello del mondo della filosofia del DIRITTO

Leggete, per favore.

2 commenti:

  1. opinione legittima. anche se, come dice il termine, opinabile e, spero, disattesa dai fatti nell'interesse comune. ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo spero anch'io ma i precedenti allarmano.
      Ciao.

      Elimina

Grazie per avere trascorso un poco di tempo in questo nostro spazio.