martedì 28 giugno 2016

Si salvi chi può

...ma se non sei una banca...





Come lo stato pensi di diventare azionista (sì, azionista) delle banche  ce lo spiega  IlSole24Ore

e anche un ottimo Stefano Feltri  









Il  governo non aveva tuonato: "Stop agli aiuti alle banche"?

Forse si era capito male? 


11 commenti:

  1. Io non ci capisco niente di economia, anche se qualcuno me la spiega, avviene in me qualcosa di misterioso, un fastidio che mi distoglie dall'apprendimento...sarà una difesa del mio organismo per non ammalarsi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Neppure io sono ferrata in economia, lo sguardo si ferma a ciò che è vicino e a portata di mano.
      Lili, da quel che dici pare tu abbia un freno a mano che ti impedisce di scivolare chissà dove... è un bel pregio.
      Ciao.

      Elimina
  2. Per adesso ci sono solo proposte e supposizioni
    gli aiuti di Stato sono vietati dall'Europa,
    si dovrà vedere se ci saranno e se saranno approvati.
    Parte della colpa è anche la nostra,
    quando scegliamo una banca in cui depositare i nostri magri risparmi
    sarebbe bene dessimo fiducia a banche che stanno in piedi senza barcollare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lasciando da parte i casi speciali, potresti avere ragione nel parlare di corresponsabilità del cittadino... questo se il risparmiatore venisse informato con giustizia e/o avesse i mezzi per fare sue ricerche personali. Non è così e spesso il funzionario di banca ha l'obbligo di "vendere" ad ogni costo il prodotto bancario che il superiore gli impone. E il cittadino comune, che vede allo sportello, da anni, lo stesso viso sorridente, si fida e compera.

      Elimina
  3. Ma ci sono banche che non ci fottono?
    Mica ci credo più tanto..
    Che poi il mio rapporto con la banca è quello di farci accreditare lo stipendio.. he a questo punto sarebbe meglio il materasso!
    Ma lo sai che nel 1997 noi dipendenti pubblici blici siamo stati obbligati ad aprire un conto corrente? Non andava bene neppure il conto alle poste e tanti colleghi anziani avevano quello.... banca obbligatoria!
    Come si chiama questo?
    Emanuela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Emanuela, sai bene quanto io sia d'accordo con quel che scrivi... il senso di disgusto mi sta invadendo e le gabbie dove ci hanno rinchiusi diventano sempre più anguste. Ci dovremo ribellare, prima o poi... ahimè...
      Ciao.

      Elimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. capito male. perché le banche sono purtroppo indispensabili in questo sistema. e anche l'anello debole. specie in italia. buon giorno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le banche sono indispensabili ma non la corruzione con il suo sistema per succhiare denaro ai risparmiatori. E' questo sistema che chiamano economia virtuale?
      Buongiorno a te.

      Elimina
  6. Signora buongiorno,
    ero di passaggio e volevo vedere se c'era qualcosa di nuovo,
    come sta?.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno signor Nucci, io sto bene e così spero per lei.
      Nulla di nuovo frulla nella mia testa, fa troppo caldo in questa stanzetta del pc e lo snobbo parecchio.
      Ciao.

      Elimina

Grazie per avere trascorso un poco di tempo in questo nostro spazio.