martedì 1 marzo 2016

Ciao Leone

Oggi sono andata a salutare il mio amico Leone che, a 103 anni, ci ha lasciati. Non si può campare per sempre, lo so bene, ma lui era così fresco, attento, cordiale, che quel "per sempre" mi pareva normale. Era una persona intraprendente, intelligente, e sapeva parlare a zingari e re con la stessa cordialità e provare per loro lo stesso interesse.
Fra le tante attività intraprese nella sua lunga vita, c'è stata anche quella di violinista e al mio compleanno mi faceva gli auguri col suo strumento, al telefono.  Ora,  anche questa piccola gioia mi mancherà.

Ciao Leone, ti definivi un ateo credente ma adesso sai se esiste un paradiso perchè è certamente lì che ora abiti.

17 commenti:

  1. Ricordo che un po' d'anni fa, mi parlavi a telefono di questa bella persona molto anziana dalla mente giovane e fresca. Quando queste persone vanno via,inevitabilmente ci si sente più soli e più poveri.Ciao caRINA.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' come dici, ogni persona che riesce a entrare nel nostro cuore, vi lascia un pezzetto di sè e ne prende un altro... ci si mischia così felicemente che poi, quando viene a mancare, ci si sente monchi.
      Sapevo che avresti capito, grazie.

      Elimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Un ricordo appassionato, Leone ne sarà contento e accennerà un sorriso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piace pensarlo anche a me. Grazie Costantino, buona giornata.

      Elimina
  4. Si dice che, fin che c'è il ricordo, una persona rimane in vita. Ma non è proprio così. Qualcosa si rompe inevitabilmente. Con i pensieri puoi evocare e rievocare, ma non c'è più lo scambio delle menti e dei cuori, c'è quel doloroso senso di vuoto, di qualcosa che manca e che non tornerà mai più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, qualcosa si rompe e i ricordi diluiscono fra l'attualità e il nuovo che avanza ma la traccia rimarrà sempre e ogni pensiero che riguarda le persone che mi hanno lasciato, riproduce, almeno in parte, la gioia di averle incontrate.
      Hai anche l'intelligenza del cuore, Ambra.. che bello...

      Elimina
  5. Ciao Leone... anima bella!
    Ti mando un bacio
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie grazie Francesca, un bacio.

      Elimina
  6. Avevo letto qualche suo intervento sul tuo blog. E quando poco fa sono entrato nel tuo blog pensavo che era ancora là. E invece il tempo di un uomo, anche se tanto, finisce. Ti mando un saluto più grande che possa abbracciare anche la sua memoria.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio anche a nome della sua famiglia.
      Buonanotte Francesco.

      Elimina
  7. Voglio pensarlo, con l'anima del suo violino, che gironzola in quel luogo nuovo e inaspettato. Ti abbraccio forte. Vola in alto Leone!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh sì, sua Maria e il violino... senza quelli non sarebbe il paradiso, per lui.
      Ciao fatina.

      Elimina
  8. deliziosi auguri e un ricordo che ti accompagnerà sempre. buon giorno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero è così, il ricordo di chi abbiamo amato non ci abbandonerà mai.
      Ciao Ant.

      Elimina
  9. penso, a volte, che se succede di morire a qualcuno di noi
    come si fa a comunicarlo agli altri?
    Se io morissi, te come lo sapresti?
    Morire senza un tuo epitaffio mi sconvolge,
    fammelo subito, sarò più sereno in punto di morte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggendo il tuo commento non so se sorridere o intristirmi. Chi lascia il mondo reale lo fa anche con questo virtuale che, senza annunci, rimane sospeso, con pensieri e domande di chi rimane. Però si potrebbe incaricare qualcuno di avvertire gli amici che qui si lasciano, no?
      Nucci, niente sviolinate... tu resterai in vita per i prossimi cinquant'anni, passati i quali si dovrebbe provvedere al rinnovo. Chi scriverà di te, a quella epoca, dirà di un vecchio rimb...alzato da un secolo all'altro con grazia e allegria.
      Ciao. :)

      Elimina

Grazie per avere trascorso un poco di tempo in questo nostro spazio.