martedì 5 maggio 2015

Ri-forma pensata






Inutile ribadirlo, la scuola ha il potere di formare i buoni  italiani del futuro e questo  è tanto vero che i governi appena passati si sono affrettati  a togliere e  tagliare "aria" al suo buon funzionamento.


La crisi è servita da autotreno per quelle che chiamano "riforme necessarie" ma paiono invece  pensate per un progetto diverso. 


La scuola  deve formare buoni cittadini, consapevoli, informati, colti  e per fare  questo  occorrono esperienza, sapienza, tempo e impegno. Questo governo ha fretta, fretta, fretta e non ascolta nessuno, quasi seguisse un suo progetto di cui non ci vuole fare partecipi.


Il  capo del governo pare sicuro di sè, alla radio danno voce alle sue dichiarazioni che non spiegano ma paiono imporre ed allora occorre informarsi bene prima di dire quel che si pensa della scuola e dei suoi problemi (che ci sono). Occorre ascoltare e leggere oltre quel mezzo invadente che è la tv.



Qui si troverà un link che contiene altri collegamenti

Qui ne parla Francesco Zaffuto

Seguo ancora  l'argomento e, nel caso, aggiornerò.




10 commenti:

  1. sto seguendo con grande interesse l'argomento scuola. Vengo da una famiglia di insegnanti, insegna mia sorella e il mio ex marito è uno dei migliori presidi che ci siano.....lo dico sinceramente, dirige una scuola media sperimentale famosa in tutta italia per il progetto educativo che porta avanti. La SCUOLA- e lo scrivo a caratteri maiuscoli -- non può ridursi a slogan,e soprattutto, la riforma della scuola, qualunque essa sia, VA CONDIVISA E PARTECIPATA. Non è retorica, ma la scuola è davvero il nostro futuro.
    Emanuela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sottoscrivo in pieno: la scuola va condivisa e partecipata e rappresenta, senza eccezione, il futuro di ogni popolo. E' per questo che si tende ad affossarla... temono cittadini ben formati.
      Si sente che hai avuto una buona scuola, Emanuela, ed è un sollievo averti incontrata.
      Ottima giornata e grazie.

      Elimina
  2. la verità è che questa scuola non è riformabile. non è altro che una scheggia dello specchio frantumato chiamato italia. buon giorno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La scuola ha bisogno di continue verifiche e aggiornamenti ma non di tagli. Siamo la nazione che meno investe nella scolarizzazione e questo la dice lunga sul progetto dei nostri governanti.
      Buon giorno a te, ciao.

      Elimina
    2. non sono al corrente delle cifre e non le ritengo fondamentali. importanti sono le modalità dell'investimento. buon giorno

      Elimina
    3. Se la scuola cade fisicamente a pezzi, ecco che la didattica passa in secondo piano ma questo non deve succedere perchè, a questo punto, diverremmo europei di infimo livello. Fino a ieri, invece, il nostro sistema scolastico ha prodotto quelle eccellenze che possono primeggiare o misurarsi con lavoratori di altri paesi.
      Buonguiorno a te, Ant.

      Elimina
    4. non so se sia stato per merito del nostro sistema scolastico. qualche dubbio ce l'ho. forse più di un clima culturale che viene da lontano. buon giorno

      Elimina
    5. Sono d'accordo sul clima culturale ma in certi ambiti occorre apertura mentale e preparazione accurata.
      Buona serata.

      Elimina
    6. indubbiamente. non solo in questo ambito. buon giorno

      Elimina
    7. Certamente, Ant.
      Buona giornata a te.

      Elimina

Grazie per avere trascorso un poco di tempo in questo nostro spazio.