sabato 25 aprile 2015

Liberi da ogni guerra: ricetta























Ancor più che fuori, le cause della guerra sono dentro di noi. 
Sono in passioni come il desiderio, la paura, l'insicurezza, l'ingordigia, l'orgoglio, la vanità. 
Lentamente dobbiamo liberarcene. 
Dobbiamo cambiare atteggiamento. 
Cominciamo a prendere le decisioni che ci riguardano e che riguardano gli altri sulla base di più moralità e meno interesse. 
Facciamo più quello che è giusto invece di quello che ci conviene. 
Educhiamo i figli ad essere onesti, non furbi. 
E' il momento di uscire allo scoperto, è il momento di impegnarsi per i valori in cui si crede. 
Una civiltà si rafforza con la sua determinazione morale molto più che con nuove armi. 
Fino a quando penseremo di avere il monopolio del "bene", fino a che parleremo della nostra come La Civiltà, ignorando le altre non saremo sulla buona strada. 
Se vogliamo capire il mondo in cui siamo, lo dobbiamo vedere nel suo insieme non dal nostro punto di vista.



Tiziano Terzani  da "Lettere contro la guerra" (2002)




. . . . . . . . . . 

Buon 25 aprile

. . . . . . . . . . 

4 commenti:

  1. Ottime parole del grande Tiziano!
    Buon 25 aprile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci ha lasciato tanto il nostro Tiziano e ogni tanto posso rivederlo in Anam o ritrovarlo nei suoi scritti.
      Buon 25 aprile anche a te, Arianna. Ciao

      Elimina
  2. La vera dignita' di ogni essere umano sta proprio in questo riconoscersi fratello l'uno dell'altro,
    amico dell'altro anche se diverso da noi, portatore di pace e di buona volonta......
    "poesieinsmalto"






    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è come dici ma poi arriva il dio denaro che non ci dice che la guerra porta quattrini (nelle tasche di pochi) ma che è giusta e, forse, santa.
      Ciao.

      Elimina

Grazie per avere trascorso un poco di tempo in questo nostro spazio.