lunedì 5 gennaio 2015

Ciao Pino Daniele


Ho appena appreso la notizia della morte di Pino Daniele e vedo dal mio menù laterale che anche altri stanno divulgando la notizia e il loro dispiacere.
Cosa è stato Pino Daniele è facile dirlo... un musicista eccezionale, una persona sensibile ai fatti della società e talmente ironico da non scadere nel qualunquismo, denunciandoli.
Era la musica napoletana moderna, fatta di blues e di cadenze  ritmate che parevano tradire il dialetto mentre lo celebravano.
Per me  è stata la meraviglia, il nuovo, l'irripetibile,  e già manca la sua presenza nel mondo degli autori e musicisti.


.

14 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Sari cara, non ha mai denunziato, sarebbe stato inutile. Ha raccontato con occhio napoletano, disincantato, la realtà. Ha preso atto di quel che "Napule è". La si può odiare o amare, come tutte le città del mondo ma non la si può ignorare. E' una nobile stracciona, una dolcissima, feroce poetessa. Ma è, è un gran crogiolo di sentimenti e di vita. Ciao; buon anno al tuo bel sito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per denunciare intendevo il mandare un messaggio. Si fa cultura anche suonando, cantando, dipingendo, recitando e e suoi messaggi mi sono arrivati.
      Mi unisco a te nell'augurare un anno buono a questo posticino dove ho fatto begli incontri e dove imparo dai miei ospiti.
      Ciao.

      Elimina
  3. Ciao Sari,
    Pino Daniele è, perché l'arte resta viva anche dopo la fine terrena, uno degli artisti che rappresentano la realtà contraddittoria ed esaltante di una città e della sua vita chiassosa, creativa e disperata, condisincanto e poesia autentica.
    :)
    Fata Confetto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, hai ragione, la sua musica è per sempre, canteremo le sue canzoni così come successe per Battisti e Dalla.
      Ciao Fata Confetto :)

      Elimina
  4. E non dimentichiamoci che è stato un genio anche dal punto di vista strettamente musicale.
    Sì, proprio vero, già ci manca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì sì, la sua musica è straordinaria, così come la sua voce particolare che ha reso strumento.
      Ciao Franz.

      Elimina
  5. E' commovente constatare quanti in questo mondo di blogger hanno sentito urgente il bisogno di ricordarlo, di ricordare una voce molto speciale, unica, grande nella sua napoletaneità e per la sua dimistichezza col blues.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me commuove la partecipazione collettiva a questa perdita. Mi commossi parecchio anche ai funerali di Abbado a cui partecipai... c'era una moltitudine di persone a rendergli omaggio ed erano soprattutto giovani... in questi momenti risorge la fiducia nei miei fratelli italiani che spesso è messa a dura prova.

      Elimina
  6. Ho sentito la notizia stamattina alla radio, mentre andavo al lavoro. Che stretta al cuore.
    Pino Daniele è stato una parte della mia giovinezza, le sue canzoni irripetibili, la sua voce inconfondibile. E pensare che avevo visto la sua esibizione la sera di San Silvestro, in diretta TV... cosa sono passati? 5 giorni? La sua ultima apparizione. Chi poteva immaginarlo? Pazzesco.
    Un abbraccio
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusami il ritardo a questa risposta. Lo faccio ora che le questioni pratiche appannano la commozione... che tristezza dare tanto spazio alle polemiche che potevano essere rimandate... Lui non c'è più e il resto, per noi ammiratori, conta poco.
      Ciao cara Francesca.

      Elimina
  7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  8. Ci sono persone che grazie alle emozioni che ci hanno trasmesso, all'impronta che hanno lasciato nella storia della musica, non moriranno mai.
    Lassù, si sta creando un gruppo invidiabile. Lucio Dalla Mango e ora Pino Daniele.
    Voglio pensarli insieme ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bel pensiero il tuo, Cangala... pensa come si divertirebbero quei tre...
      Un abbraccione.

      Elimina

Grazie per avere trascorso un poco di tempo in questo nostro spazio.