sabato 1 marzo 2014

Anonimo

Nei commenti, imperversano gli anonimi. Chi legge non li vede ma  sono fastidiosi e invadenti.
Cosa fanno questi signori? Scrivono un commento, invitando in calce a visitare il loro sito, e subito dopo lo cancellano sapendo bene che il messaggio arriverà ugualmente,  per posta, al titolare del blog.
Su quei link non clicco mai perchè  non vado a casa di chi lancia il sasso e nasconde la mano (se non rendono pubblico il loro invito è per via di una coscienza poco pulita)  ma spero di trovare il mezzo per rendere impossibile cancellare ciò che si è scritto, così da farli smettere.
In alcuni commenti è chiaro il link: sesso e l'ultimo era quello di una tv erotica. Ma davvero il sesso è così gettonato?  Quali solitudini accolgono questi siti? Che triste società quella che permette la solitudine.


Oggi è il primo giorno di marzo, buon mese!



.

9 commenti:

  1. Sul sesso e il gioco girano la maggior parte delle navigazioni in rete tutto il resto pultroppo è contorno...ma anche fuori all'aria aperta il discorso non cambia.
    Saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, questo dei messaggi fantasma è solo un altro espediente per attirare clienti. Dici che fuori è la stessa cosa e posso anche crederti... ma fuori vedo tanta gente che lavora, studia, fa volontariato, s'impegna. Forse adesso dirai che quelle stesse persone, nell'anonimato... bah, con la fine della vita lavorativa probabilmente ho perso il polso della situazione. Ciao Mark, buona serata.

      Elimina
  2. Anche alla mia mail arrivano simili messaggi di cui parli, e ci sono quelli che mi annunciano anche strabilianti milioni che ho vinto in chissà quale concorso a cui non ho partecipato. Ma visto che siamo a Marzo ti passo una canzone che sicuramente conosci
    http://arpaeolica.blogspot.it/2014/03/marzo.html
    ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche scorrendo le pagine web ci si imbatte nelle finestre dove sei sempre il milionesimo che accede e che hai vinto qualcosa... basta cliccare . Non l'ho mai fatto ma questo dei messaggi fantasma mi infastidisce perchè rimangono nascosti.
      Sono andata ad ascoltare la canzone napoletana che sì, è notissima e dolce. Grazie.
      Buona serata marzolina.

      Elimina
  3. Il sesso è importante Sari e non penso c'entri con la solitudine, ma può essere.
    Gli anonimi che mandano sgradevolezze, se me lo permetti, li chiamerei stronzi.
    Scusa ma non c'è parola che renda l'idea più di quella.
    A me, arrivavano messaggi per l'acquisto del cialis (ahahah forse mi credevano masculo)
    e tanto di altro, in un sito che manco te lo potevi immaginare. Era gente che là scriveva in
    modo del tutto perbene ma col sesso dintaa'capa evidentemente. Se ci penso rido ancora.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che il sesso è importante, Dana, ma chi agisce nel buio ha qualcosa da nascondere. Forse m'illudo pensando che chi frequenta certe situazioni lo faccia per solitudine o emarginazione. Sono andata a vedere cos'era quella cosa che ti offrivano...
      Conosco anch'io "santi" che sotto sotto si comportano da diavoli, ne ho incontrato uno che non ho denunciato ma che l'avrebbe meritato. Dopo tanti anni ancora non riesco a riderne ma so che ho un carattere diverso dal tuo.
      Ciao, ottima serata.

      Elimina
  4. Queste sono le insidie di internet! Per fortuna la stragrande maggioranza sono persone per bene!
    Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente sì, Arianna. Nei tanti anni di frequentazione del web, ho incontrato tante belle persone a cui voglio tuttora bene. Persone che mi hanno formata, informata, fatta crescere. Ci sono persone che addirittura ormai fanno parte della mia famiglia.
      Grazie per avere ricordato anche questo aspetto di internet.
      Buona domenica. :)))

      Elimina
  5. Ops! Avevo appena incrociato un messaggio Anonimo, in chiaro, e mentre mi apprestavo a rispondere è sparito. Avrei voluto almeno ringraziarlo delle parole gentili che rivolgeva al mio blog... :) ...

    RispondiElimina

Grazie per avere trascorso un poco di tempo in questo nostro spazio.