domenica 26 gennaio 2014

Festival delle Scienze

Si chiude oggi la nona edizione del  Festival delle Scienze 2014 che ha dato voce agli scienziati più preparati e interessanti del momento. 




Lo scopo del festival è quello di   incuriosire, divulgare, avvicinare allo studio e alla comprensione dei vari meccanismi che caratterizzano i linguaggi. Questa è un'occasione da non perdere perchè  parla ad  ogni persona  e assicuro che le neuroscienze sono affascinanti e appassionanti anche per una inesperta come me.  
 Cos'è il Festival ce lo spiega Vittorio Bo in questa pagina con testo e video:  QUI

E così, ascoltando la radio,  ho conosciuto uno scienziato di cui non sapevo nulla: Noam Chomsky  che, a ottantacinque anni, è  uno degli intellettuali più ascoltati del pianeta...  il maggior linguista vivente e filosofo. 
A lui ed alle persone che gli somigliano sono grata e  auguro  lunga vita e salute  perchè abbiamo estremamente bisogno di voci intelligenti, coraggiose, capaci di analisi e visioni del mondo che ci sarebbero  altrimenti   sconosciute o negate. 

Se dicessi che Chomsky è il fondatore della grammatica generativo-trasformazionale, spesso indicata come il più rilevante contributo alla linguistica teorica del XX secolo spaventerei tutti... me per prima... ma se lo si ascolta, se si leggono i suoi interventi, tutto diventa semplice.. si buttano via le parolone e lo si apprezza in pieno.




Oggi pomeriggio, alle 15,  sulle frequenze di radio3rai, gli ultimi argomenti che questo straordinario festival ci propone. Chi può, non  perda questa occasione. 


Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per avere trascorso un poco di tempo in questo nostro spazio.