mercoledì 27 febbraio 2013

Ricopio

Qui sotto riporto un pezzetto dell'intervento di Mario a proposito di elezioni.  L'ha scritto sul sito di Giba  
----------------------------------------------------------------------------
"Ci troviamo dinanzi alla realtà d'un contesto sociale spezzettato fra persone che non vogliono stare insieme: ciascuno per conto proprio come i patiti del calcio: vale solo la vittoria e l'affermazione della propria squadra e tutto il resto vada all'inferno.
Purtroppo il concetto di "unità d'Italia" non è riuscito a incidere su una popolazione che ha sostituito la parola "unità" con i vocaboli... destra, sinistra, berlusconiani, grillini, vendoliani, progressisti, tradizionalisti, leghisti, centristi... come già qualche decennio fa in... missini, socialisti, democristiani, liberali, comunisti... Anche allora la "unità d'Italia" era una pura utopia: il governo non era "italiano", ma o democristiano, o socialista, o comunista, o... Ma mai abbiano sentito di avere a Roma un "governo d'Italia per tutti gli Italiani": soltanto uno strumento di parte!!"

----------------------------------------------------------------------------
Che delusione sono state le elezioni.. non tanto per l'esito del voto, che pure è sconcertante,  ma perchè   rappresenta un  nostro misero ritratto.  Ci han distrutto, bombardato, derubati e nonostante questo siamo tornati a bussare  a quella porta.  Non ai politici,  ma ai miei compatrioti chiederò conto di quel che accadrà nei prossimi anni. 

.

8 commenti:

  1. Alla camera il pd ha preso molti seggi rispetto a quelli del senato...perchè secondo te? perchè erano voti di giovani! E molti dei grillini sono giovani...le mie speranze sono i giovani. Purtroppo fra i nostri più o meno coetanei ci sono molti ignoranti, non nel senso del verbo ignorare ma "anche" in quel senso. Fondamentalmente gli italiani scarsamente acculturati sono ancora tanti, specialmente qui nel meridione. E non è detto che non sia stato così voluto e meditato.Ignoranti a cui far capo con promesse/truffa..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questi nostri giovani hanno voglia di riprendersi il loro futuro e spero lo possano fare.
      Sai bene che sono d'accordo con quanto dici, ho sempre pensato che ai politici faccia comodo governare ignoranti piuttosto che acculturati. Basta vedere come hanno ridotto la scuola.
      Ciao!

      Elimina
  2. Ho fede nei giovani Italiani, in TUTTI i giovani Italiani. Questo sarà il vero RISORGIMENTO!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Risorgimento, ci spero per tutti, anche per noi vecchierelli.

      Elimina
  3. Oh, Lili, pensa che nel mio seggio, per il PD,
    ci sono stati gli stessi voti sia alla Camera sia al Senato
    Quindi, pur ritenendo giustala tua analisi,
    da me è siccesso l'opposto.
    Noto comunque a tutt'ora la pervicace volontà
    a peggiorare le cose in virtù di una supposta superiorità
    del populismo che insiste nel predicare "noi stiamo soli".
    Peccato, si poteva far bene

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato davvero, e per tutti.
      Ciao Massimo.

      Elimina
  4. Non siate pessimisti. Grillo ha presentato alle camere gente giovane, dei quali lo 88% sono laureati. Nel nuovo c'è il rischio del fallimento, ma la speranza della rinascita. Nel vecchio, dimezzato, c'è la sicurezza dei terribili imbrogli che hanno distrutto quel poco che avevamo. Portino pure i libri in Tribunale.
    Ha ragione Napolitano: l'Italia c'è.
    Aggiungo che comincia ad esserci ora. Ma il governo si fa? Sia chiaro che fino a maggio, cioè a due mesi e poco più dalle elezioni, nessun governo sarebbe stato fatto, se pure ci fosse stato un partito di maggioranza. L'allarmismo è un'arma nelle mani degli sconfitti, che lo usano senza scrupoli, come sempre. Cambiamo strada, prima che ci distruggano definitivamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cambiare strada. Si potrebbe, se una bella fetta di italiani non avesse votato come ha fatto. Sognare si può e si deve perchè "solo chi sogna può vedere realizzato il proprio sogno"... cito a mente... l'ha detto Coelho? mah... ma lo credo anch'io.
      Ciao Giba :)

      Elimina

Grazie per avere trascorso un poco di tempo in questo nostro spazio.