domenica 30 dicembre 2012

Rita Levi Montalcini, grazie


Grazie, gentile e intelligente signora.
Quanto ci hai insegnato nella tua lunga vita
Non ti scorderemo mai.

8 commenti:

  1. C'era da aspettarselo che prima o poi si rompeva le scatole e andava via.
    Notte Sari.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensi abbia deciso lei di andare? Io non lo credo, era così tanto innamorata del suo lavoro e di tutto da averne per riempire dieci vite.
      Buongiorno Massimo e tanti auguri per questo anno nuovo in arrivo.
      Ciao!

      Elimina
  2. Sembrava immortale, questa grande Donna.
    Lo sarà nel nostro ricordo.
    Ciao Sari,
    Lara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero Lara, la credevo immortale, mi pareva fosse come le montagne, il mare, il dolce pendio delle colline: inamovibili.
      Ciao cara.

      Elimina
  3. Questa Donna è la storia,
    è la continuazione del nostro rinascimento,
    di cui siam tutti figli,
    non c'è niente da fare, ce l'abbiamo dentro
    e abbiamo bisogno solo di una scuola efficente
    che ci dia le basi per volare
    e poi a volare alto ci penseranno le menti migliori
    che sicuro ci sono,
    ma se togliamo risorse alla scuola
    ci tagliamo le ali da soli e nessuno di noi volerà più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vigileremo Massimo, sulla scuola e il resto... le menti dei nostri connazionali è ottima ma c'è bisogno di scuola, di cultura, di dignità riconosciuta dalle istituzioni... e risorgeremo.

      Ciao!

      Elimina
  4. Amavo tanto quel sorriso dolcissimo nonostante abbia avuto una vita difficile anche se piena di soddisfazioni!
    La credevamo immortale.....ora lo è davvero!
    Un abbaccio Sari e buon proseguimento di anno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Ora lo è davvero"... grazie Fausta, hai ragione, ora è così.
      Abbraccio ricambiato con piacere.
      Ciao!

      Elimina

Grazie per avere trascorso un poco di tempo in questo nostro spazio.