domenica 29 luglio 2012





6 commenti:

  1. Bella davvero! Grazie per averla condivisa!

    RispondiElimina
  2. Questi sentimenti per il pane mi ricordano un forno caldissimo e tante pagnotte da più di un kg fatte in casa...

    RispondiElimina
  3. Ma che bel faccino giovane ed allegro hai, Adriana. Trasmetti positività. Adoro il pane, mi piace tutto e cambio spesso formato e impasto, anche tu vero, sei tipo da pane?

    RispondiElimina
  4. Sì, anche tu sei tipo da pane, Vitamina cara. Lo facevi tu il pane, immagino, che buono... Nel mio pensiero ti chiami Gea e vivi in quel che per me è paradiso. Anche per te, lo so.
    Ciao.

    RispondiElimina
  5. Io lo sono un tipo da pane, anzi una adoratrice.Mia madre mi insegnò a rispettarlo ed a non gettarlo mai.Mi diceva:"Non si può:è peccato".

    RispondiElimina
  6. Lili, a me raccontavano che le briciole di pane sprecate sarebbero state quelle che avrei invocato in un'ipotetica fame futura.
    Ciao.

    RispondiElimina

Grazie per avere trascorso un poco di tempo in questo nostro spazio.