venerdì 15 giugno 2012

Ode al limone



Da quei fiori
sciolti
dalla luce della luna,
da quell'
odore d'amore
esasperato,
immerso nella fragranza,
sorse
dall'albero del limone il giallo,
dal suo planetario
discesero i limoni sulla terra.
Tenera merce!
Si riempirono le costiere, i mercati,
di luce, di oro
silvestre,
e aprimmo
due metà
di miracolo,
acido congelato
che scorreva
dagli emisferi
di una stella,
e il liquore più intenso
della natura,
intrasferibile, vivo,
irriducibile,
nacque dalla freschezza
del limone,
della sua casa fragrante,
dalla sua acida, segreta simmetria.
Nel limone i coltelli
han tagliato
una piccola
cattedrale
l'abside nascosto
aprì alla luce le acide vetrate
e in gocce
scivolarono i topazi,
gli altari,
la fresca architettura.
Così, quando la tua mano
impugna l'emisfero
del tagliato
limone sul tuo piatto,
un universo d'oro
spargi,
una
coppa gialla
con miracoli,
uno dei capezzoli profumati
del petto della terra,
il raggio della luce ch'è diventato frutta,
il fuoco minuto di un pianeta.




Pablo Neruda


.

6 commenti:

  1. non la conoscevo, un piacere leggerla come odorare un limone appena raccolto

    RispondiElimina
  2. A casa di Lili, la mia amica poetessa napoletana (la vedi in alto a sinistra dei miei contatti) ho visto per la prima volta un albero di limoni coi frutti maturi. Ne ho colto uno e il ricordo di quell'odore inebriante mi accompagna ancora. Che dono è mai il limone! Ma tu lo sai, è uno dei figli della tua terra.
    Ciao Francesco, buona serata.

    RispondiElimina
  3. Bellissima....non per nulla è di Neruda!!!
    Mi hai fatto ricordare le nostre vacanze estive a S.Agnello di Sorrento....camminando per le stradine, tra i muretti di pietra che nascondevano le coltivazioni di limoni, l'odore delle zagare e dei frutti accarezzava la pelle ed arrivava al cuore!!!!
    Buon fine settimana Sari!

    RispondiElimina
  4. Che piacere rileggerla! grazie anche del tuo ricordo napoletano amica mia! Bacione.

    RispondiElimina
  5. Hai scritto una poesia in prosa, Fausta!
    Buona settimana entrante, sia profumata come il ricordo bello di quei limoni.
    Ciao!

    RispondiElimina
  6. Lili, un abbraccione.
    Ciao!

    RispondiElimina

Grazie per avere trascorso un poco di tempo in questo nostro spazio.