giovedì 26 aprile 2012

Voci dal 25 aprile 2012

Don Andrea Gallo: "Nel 1943 sono entrato nella Resistenza e a 17 anni ho visto nascere la democrazia, ora che sto per morire non voglio vederla scomparire. Io non sono preoccupato, ma sono incazzato, per quello che fanno tutte le istituzioni compresa la mia chiesa e il "pastore tedesco"".     E ancora: "Giovani, agitatevi, organizzatevi e studiate".
Maurizio Landini: "Oggi siamo di fronte a un attacco ai diritti del lavoro senza precedenti, il lavoro senza diritti non è lavoro ma è schiavitù."
Giorgio Napolitano: "Dinnanzi alla crisi che ha investito l'Italia e l'Europa, abbiamo bisogno di attingere alla lezione di unità nazionale che ci viene dalla Resistenza e abbiamo bisogno della politica come impegno inderogabile. Occorre impegnarsi perché dove si è creato del marcio venga estirpato, perché i partiti ritrovino slancio ideale, tensione morale, capacità nuova di proposta e di governo".

A dire il vero, sui giornali  non ho trovato grande risalto alle manifestazioni di ieri...  


.

4 commenti:

  1. un sacco di belle parole. ma di fatto? manca un progetto e non c'è una volontà comune. non vedo neppure le capacità. e bada che non mi considero un pessimista. buona giornata

    RispondiElimina
  2. Ahimè, purtroppo concordo.
    Buona giornata a te.

    RispondiElimina
  3. Dunque, dobbiamo lavorare fino a 67 anni. Non esiste più l'apprendistato. Il giovane deve avere esperienza. E nel frattempo le aziende chiudono. Io non ci sto a capire più nulla. Ma un dubbio ce l'ho. Tra un po' i sindacati proteggeranno solo se stessi, visto che nessuno avrà un lavoro?

    RispondiElimina
  4. Cara Cangala, i sindacati proteggono solo se stessi e lo fanno da tanto. Sono diventato un partito e dei lavoratori si occupa ben poco, interessati ai giochi di potere.
    Sgrunt...
    Ciao cara.

    RispondiElimina

Grazie per avere trascorso un poco di tempo in questo nostro spazio.
Gli utenti anonimi saranno cancellati.