giovedì 1 marzo 2012

Ciao Lucio

Di Lucio Dalla rimane, e rimarrà,  la sua bella musica... sarà come averlo ancora con noi. 
Bologna è in lutto e così il mondo musicale. 



.

4 commenti:

  1. Sicuramente, cara Sari,
    Certo è che sono rimasta piuttosto sconvolta, è un po' una parte di noi che se ne è andata.
    Un abbraccio e ciao,
    Lara

    RispondiElimina
  2. A Lucio Dalla

    ‘O sentite? nun è manco n’ora ch’è arrivato
    e già cu nu clarino mmocca,s’è piazzato
    nnanze ‘e microfone pe nun perdere
    ‘o filo d’ ‘o discorso ‘e na canzona nova :
    dint’ ‘o core na gioia se sente ‘e crescere
    ma nun capisce ancora addò se trova!
    Nemmanco se n’è accorto
    ca tant’angeli hanno rignuto ‘a stanza
    isso cantanno se sta guardanno attuorne :
    -addò me trovo? Che curiosa sperienza!
    Staje mparaviso- se sente ‘e dicere ‘a na voce
    ca l’arravoglia cu n’abbraccio ‘e luce-
    llà abbascio sì stato abbastanza
    mo si sagliute ccà, dint’ all’eternità…
    addò tutto va oltre ogni speranza :
    ccà ce sta gioia e ce vulimme bbene
    nun esisteno cchiù dolore e pene.

    mmocca = in bocca
    nnanze =davanti
    nova =nuova
    addò =dove
    nemmanco = nemmeno
    rignuto = riempito
    mparaviso = in paradiso
    l’arravoglia = l’avvolge
    abbascio= giù
    sì =sei
    mo =ora
    sagliute = salito


    Napoli- giovedì 1 marzo 2012

    RispondiElimina
  3. Buondì Lara. Lucio Dalla era amato anche per il suo essere una persona alla mano... si mescolava volentieri alla gente e salutava volentieri, anche dai finestrini della sua auto. Ha vissuto come gli è parso ma sempre rispettando tutto e tutti. Un grande esempio di civiltà di cui avevamo, e abbiamo, grande bisogno.
    Ciao cara.

    RispondiElimina
  4. Lili, tante grazie!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina

Grazie per avere trascorso un poco di tempo in questo nostro spazio.
Gli utenti anonimi saranno cancellati.