giovedì 10 marzo 2011

Wangari Muta Maathai



Wangari Muta Maathai nasce a Ihite, Kenia, il 1º aprile 1940.

- E’ biologa, veterinaria, ambientalista, promotrice dei diritti delle donne e delle persone
- Nel 1976 si iscrisse nel Consiglio nazionale delle donne del Kenya, assumendone la presidenza dal 1981 al 1987
- Ha fondato, nel 1977, il Green Belt Movement (Movimento cinture verdi) un'associazione non-profit per combattere l'erosione, il disboscamento del territorio. Il movimento, formato prevalentemente da donne, ha piantato oltre 40 milioni di alberi in Kenya e in tanti altri paesi africani.
- Ha vinto numerosi premi e le sono stati assegnati vari riconoscimenti fra cui l'Africa Prize per il suo lavoro di prevenzione della fame.
- E’ stata proclamata cittadina esemplare dal governo keniota e dalla stampa ufficiale.
- E’ Ministero dell'Ambiente e delle Risorse naturali del Kenya
- Nel 2004 le è stato attribuito il premio Nobel per la Pace “per il suo contributo alle cause dello sviluppo sostenibile, della democrazia e della pace".
- Nel febbraio 2006 ha partecipato alla Cerimonia di apertura dei XX Giochi olimpici invernali di Torino 2006 portando, per la prima volta nella storia, insieme ad altre 7 celebri donne, la bandiera olimpica


Ancora oggi continua a lavorare per la salvaguardia dell'ambiente, per i diritti delle donne e per le riforme democratiche.
Il suo impegno e la sua forza hanno ispirato molte altre persone… magnifici alberi nati dalle sue radici.


.





2 commenti:

  1. Che bella persona! Ne avevo appena sentito parlare e sono contenta di leggere qui notizie su di lei.....

    RispondiElimina
  2. Da tempo faccio una ricerca sulle donne e le più forti risultano essere le africane, donne di cui si parla troppo poco ma che sonon protagoniste indispensabili allo sviluppo dei loro paesi.

    Ciao Fausta. :)))
    Sari

    RispondiElimina

Grazie per avere trascorso un poco di tempo in questo nostro spazio.