giovedì 17 febbraio 2011

Ricorrenza

Oggi è un giorno speciale, pardon, sarebbe un giorno speciale perchè, in questo caso, il condizionale è d'obbligo.  Centocinquant'anni fa, nasceva la nostra bellissima Italia.
Chi intende celebrare questa ricorrenza?  Ben pochi, vista  la scontentezza generale, anche istituzionale.
Lascio la storia, ed anche la retorica, a chi la sa e la usa.  Io dico ad alta voce che sono stanca di divisioni.  Non ci sono dentro me. Non bado ai luoghi di nascita  di chi conosco per incasellarli... e neppure credo che le virtù e i difetti abitino da una sola parte. Io bado alle persone... antipatiche, simpatiche, comprensibili o incomprensibili che siano.
Sono stanca di lotte a suon di notizie storiche o di videomessaggi  "veri". Stanca.
Se guardiamo a torti e ragioni passate, non ci sentiremo mai uniti. L'Italia è fatta...   e con quel che ci ritroviamo si va avanti, oggi, con il coraggio di costruire là dove c'è un vuoto.
Un popolo diviso è debole, smarrito, senza volto. Pensiamoci. Tutti.

.

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per avere trascorso un poco di tempo in questo nostro spazio.