domenica 12 settembre 2010

Di recente, una carissima amica mi ha comunicato che sta per diventare bisnonna. Bisnonna! Che stupore, emozione... proprio lei che si era sposata tardi... Invece ecco che la figlia ed il nipote hanno recuperato abbondantemente il tempo, andando controcorrente rispetto a questi tempi di maternità tardive, e fra poco un cucciolottino nascerà con tutti i nostri auguri. 
Controcorrente, dicevo, perchè ora i nostri giovani, per molteplici ragioni, fanno figli tardi. Tardi? Nel caso di una nota cantante, che sta per avere un figlio a ben cinquantasei anni, direi tardissimo.

Oltre a preoccuparmi di questi futuri giovani che cresceranno senza la ricchezza dei nonni effettivi,  mi impensierisce l'idea corrente che si possa avere tutto dalla vita, anche contro ogni logica. La cosa mi preoccupa perchè sento che ci stiamo allontanando sempre più da quella natura che, se rispettata, ci mantiene in equilibrio.

La medicina, i media, instillano la convinzione che si possa e debba ottenere tutto... tanto da non essere obbligati a fare scelte.
Ecco, la cosa che mi preoccupa di più è la NON scelta... il parere che tutto sia permesso e dovuto, sempre. Non ci sono "no" e non importa il prezzo che ci sarà da pagare.

Non è così, naturalmente, e un prezzo lo si pagherà...
A chi toccherà farlo non so... o forse lo immagino...



.

3 commenti:

  1. CONDIVIDO COMPLETAMENTE IL TUO PENSIERO.
    UN ABBRACCIO

    RispondiElimina
  2. Grazie Sol, ricambio il tuo abbraccio e ti auguro una buona domenica.

    RispondiElimina
  3. L'ostinazione di una maternità a tutti i costi, non riesco a condividerla.

    RispondiElimina

Grazie per avere trascorso un poco di tempo in questo nostro spazio.
Gli utenti anonimi saranno cancellati.